Attualità Roma

Il Papa con la mascherina in Campidoglio, salta il distanziamento

La preghiera di Francesco per la pace e le vittime del Covid: «Com’è facile scaricare le colpe sui più deboli»

Il Papa con la mascherina in Campidoglio, salta il distanziamento

 Mascherina obbligatoria anche per il Papa che, solitamente restio a usarla, lunedì ha partecipato alla Preghiera per la Pace nella basilica di Ara Coeli, in Campidoglio, insieme a varie personalità, tra cui il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e le autorità religiose di altre confessioni. Si è trattato della prima uscita pubblica del Pontefice dopo le nuove disposizioni anti-Covid del governo: non sempre si è riuscito a mantenere un perfetto distanziamento sociale e a questo hanno ovviato le mascherine indossate dai tanti partecipanti all’evento, promosso dalla comunità di Sant’Egidio.

Si è parlato e pregato non solo per la pace nel mondo, ma anche per vittime  del Coronavirus, che nel mondo hanno superato ormai abbondantemente il milione e a cui è stato dedicato un minuto di silenzio.  «Com’è facile criticare, parlare contro, vedere il male negli altri e non in sé stessi, fino a scaricare le colpe sui più deboli ed emarginati – le parole di Francesco -. Ma Dio non viene tanto a liberarci dai problemi, che sempre si ripresentano, ma per salvarci dal vero problema, che è la mancanza di amore. È questa la causa profonda dei nostri mali personali, sociali, internazionali, ambientali».


© Riproduzione riservata