Attualità La stretta

Lombardia, è deciso: da domani coprifuoco e autocertificazione

Tutti a casa alle 23, si esce solo col modulo del Viminale: multe fino a 3mila euro e denunce penali ai positivi

Lombardia, da domani coprifuoco e autocertificazione

 La Lombardia accelera sui nuovi provvedimenti annunciati a livello nazionale anticipando già da giovedì 22 ottobre il coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino: chi, solo per «comprovate esigenze lavorative», uscirà di casa o si troverà in giro in quelle ore, dovrà portarsi appresso l’autocertificazione compilata e firmata da mostrare a polizia e carabinieri in caso di controllo.

Se le forze dell’ordine non ravviseranno l’urgenza o la necessità dello spostamento notturno scatteranno le sanzioni stabilite lo scorso 25 marzo: multa da 400 a 3000 euro, piu’ la denuncia penale per i positivi in quarantena che violino consapevolmente l’isolamento domiciliare, con il rischio teorico di una condanna da 1 a 5 anni di carcere. Resta la possibilità di rientrare nei propri appartamenti per chi si trovasse già fuori allo scoccare delle 23: l’auspicio è che non venga usata come scusa per contravvenire alla nuova regola. L’ordinanza del governatore lombardo, Attilio Fontana, ha ricevuto il placet del ministro della Salute, Roberto Speranza, ed è stata già inviata all’Anci e ai sindaci dei 12 capoluoghi di provincia. 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1605517077-3-bapr-arca.gif