Attualità Revenge Porn

App spoglia-donne: il Garante indaga Telegram

Centinaia di ragazze, famose e non, denudate dal software DeepNude

App spoglia-donne: il Garante indaga Telegram

 Ora il Garante della Privacy vuole vederci chiaro ed ha aperto un'istruttoria nei confronti di Telegram, dopo i centinaia di casi di donne vittime ignare di un programma russo di "deep fake", che trasforma cioè in maniera estremamente realistica video e immagini caricate sull’app dal telefonino. In questo caso denudando completamente le persone, famose e non, immortalate nella foto.

Per l'Autorità "le gravi lesioni alla dignità e alla privacy a cui l'uso di un software simile espone le persone, soprattutto se minori, sono evidenti, considerati anche il rischio che tali immagini vengano usate a fini estorsivi o di revenge porn e tenuto conto dei danni irreparabili a cui potrebbe portare una incontrollata circolazione delle immagini, fino a forme di vera e propria viralizzazione".

"Le ragazze - ricorda la nota - si sono ritrovate, a loro insaputa, 'spogliate' su Telegram dopo che alcuni utenti avevano manipolato le loro foto usando un programma informatico chiamato 'DeepNude”, accessibile e scaricabile da chiunque sul canale social, “che impiega l'intelligenza artificiale per ricostruire l'aspetto che avrebbe il corpo sotto gli indumenti". 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1605517077-3-bapr-arca.gif