Attualità Palermo

Ordinanza in Sicilia: didattica a distanza al liceo, locali chiusi alle 23

In arrivo nuova ordinanza di Musumeci: didattica a distanza al liceo, trasporti dimezzati, locali chiusi alle 23

Ordinanza in Sicilia; didattica a distanza al liceo, locali chiusi alle 23

Palermo - Alla fine della giunta regionale terminata in tarda serata, il presidente Nello Musumeci è pronto a firmare una nuova ordinanza con le indicazioni che nel pomeriggio aveva dato il comitato tecnico scientifico, incaricato dalla Regione di consigliare il governo sulle misure da adottare per contrastare l'epidemia di coronavirus. E come anticipato, i pareri degli esperti sono orientati verso una nuova, pesante stretta, che il governatore sembra aver accettato. Probabilmente a malincuore, visto che lui per primo sa quanto costerà in termini economici.

Gli indicatori della Sicilia però, innegabile, sono tutti negativi e in forte rialzo come contagi, ricoveri, terapie intensive e decessi. Non sono ancora da allarme rosso, ma sembra inutile (questo vale per l'Isola e anche a livello nazionale) girare troppo intorno al punto, quello cioè di prendere decisioni drastiche. E i pareri degli esperti, come d'altronde successo a livello nazionale, sono tutti orientati decisamente su un'ulteriore stretta.

Dunque, oggi Musumeci dovrebbe firmare un'ordinanza che verte principalmente su quattro punti. Didattica a distanza dal secondo al quinto anno di liceo per almeno tre settimane, con uno screening di massa, e nel frattempo didattica a distanza e tamponi per tutti, personale scolastico compreso.

Lo stesso dovrebbe valere per l'università, ma su questo punto sembra esserci una riflessione. Per quanto riguarda i trasporti, capienza ridotta del 50%: dunque, i mezzi pubblici si potranno riempire solo per metà. Lo stesso Musumeci non ha escluso una limitazione agli arrivi in Sicilia da altre regioni, anche se questo, per ora, sembra essere scongiurato.

I locali pubblici dovranno chiudere alle 23, dai ristoranti fino ai pub, e infine sarà coinvolto l'esercito nel caso in cui fosse necessaria la costruzione di ospedali da campo, se l'emergenza dovesse assumere dimensioni che ovviamente nessuno si augura.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1606315385-3-crai.gif

In Sicilia nelle ultime 24 ore i contagi hanno sfiorato quota 800. Solo a Palermo e provincia i nuovi positivi sono 351. Il dato complessivo nell’isola è di 796 su 7.732 tamponi, oltre il 10% con una crescita dei ricoveri in terapia intensiva (89) mentre i guariti sono 98. 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1605517077-3-bapr-arca.gif