Giudiziaria Città del Vaticano

Il Cardinal Becciu e la birra Pollicina col marchio Caritas

Un bonifico di 700 mila euro del Cardinale al fratello che produce birra, marchiata Caritas

Il Cradinal Becciu e la birra Pollicina col marchio Caritas

Città del Vaticano - Ora c'è una indagine della Guardia di Finanza, su delega del promotore di Giustizia Vaticano, sui 700mila euro bonificati dal cardinale Angelo Becciu alla coop del fratello Tonino. Ma anche sul marchio Caritas, finito financo sulle bottiglie di birra Pollicina, prodotta da Mario, il terzo fratello Becciu, anche lui indagato. 

I bonifici del Cardinal Becciu al fratello Mario Becciu, attraverso la Caritas di Ozieri, sarebbero avvenuti tra il 2013 e il 2018. Finanziamenti a fondo perduto, chiesti e ottenuti da Becciu in tre soluzioni per poi essere destinati alla cooperativa Spes gestita da Tonino, sempre in modo indiretto. La Finanza verificherà se ce ne siano altri ed esaminerà anche i conti della Angel's srl che produce la birra Pollicina. La società di Mario Becciu avrebbe ottenuto di piazzare il logo Caritas sull'etichetta, in cambio della donazione del 5 per cento del fatturato. Ma l'eventuale versamento dei soldi allo sponsor, comporterebbe enormi sgravi fiscali per l'azienda. E così anche in Italia, dopo le accuse di peculato ipotizzate in Vaticano potrebbero essere rilevate irregolarità.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1605517077-3-bapr-arca.gif