Cronaca Vittoria

Vittoriese prende a calci tunisino

Lo ha aggredito con un tirapugni artigianale in ferro, al culmine di una lite scaturita per futili motivi

Vittoriese prende a calci tunisino

Vittoria - I Carabinieri della Stazione di Vittoria, a conclusione degli accertamenti relativi all’aggressione subita in via Garibaldi da un cittadino tunisino di anni 35, che era stato malmenato con un tira pugni in ferro, hanno identificato e denunciato in stato di libertà per i reati di lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere Sallemi Giuseppe cl.1961, pregiudicato, pensionato vittoriese. In particolare, nella mattinata del 22 ottobre, Sallemi dopo essersi recato a bordo del proprio scooter presso l’abitazione del 35enne tunisino, lo ha aggredito con un tirapugni artigianale in ferro, al culmine di una lite scaturita per futili motivi. Durante l’aggressione, il Sallemi perdeva il proprio borsello contenente un telefono cellulare, che ha consentito ai Carabinieri – intervenuti sul posto a seguito di segnalazione effettuata da personale del “118” dell’Ospedale di Vittoria - di risalire immediatamente all’identificazione dell’aggressore. A seguito dell’occorso, la vittima 35enne si recava presso il locale Pronto Soccorso, ove veniva riscontrata affetta da ferite di arma da taglio, giudicate guaribili con 5 giorni di prognosi. Successivamente, i Carabinieri hanno effettuato perquisizioni personali e veicolari a seguito delle quali rinvenivano all’interno del vano porta oggetti del ciclomotore intestato al Sallemi, due coltelli da cucina e un tirapugni artigianale utilizzato per aggredire il 35enne tunisino. Al termine degli accertamenti, il Sallemi veniva deferito in stato di libertà per i reati di lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1605517077-3-bapr-arca.gif