Moda e Gossip Roma

Mara Carfagna è mamma. E' nata Vittoria

Mara Carfagna è diventata mamma di Vittoria, la sua primogenita, avuta con il marito Alessandro Ruben.

Mara Carfagna è diventata mamma. E' nata Vittoria

Roma - Mara Carfagna (Salerno, 1975) è diventata mamma di una bimba che è stata chiamata Vittoria. La neonata, venuta alla luce al Policlinico Gemelli, figlia di Alessandro Ruben, e la madre, secondo fonti vicine alla vicepresidente della Camera, stanno bene.

Sono arrivati subito le felicitazione del gruppo di Forza Italia e Fratelli d'Italia."Auguri di cuore e felicitazioni - mie personali, e da parte di tutto il Gruppo Forza Italia della Camera - a Mara Carfagna per l'arrivo di Vittoria Ruben. Una nuova vita è un gesto di amore e di speranza. Un abbraccio ai genitori, benvenuta piccola", scrive su Twitter Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia della Camera dei deputati. "Buona vita alla piccola Vittoria Ruben, primogenita della collega Mara Carfagna appena venuta alla luce. A lei, al papà e alla bimba le felicitazioni e l'abbraccio di tutto il gruppo di Fratelli d'Italia alla Camera", si associa il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Chi è Alessandro Ruben, il marito di Mara Carfagna
Politico e avvocato, Alessandro Ruben è il compagno di Mara Carfagna dal 2013 e adesso la coppia ha una figlia: Vittoria. Come la Carfagna, anche lui ha già un matrimonio alle spalle e la nuova relazione è stata vissuta lontano dai riflettori. Classe 1966, di religione ebraica, Ruben ha una figlia nata nel 2004 dal precedente matrimonio, mentre per l’ex ministra delle Pari Opportunità si tratta della prima bimba, avuta all’età di 44 anni.

Grande riservatezza
Ruben ha iniziato ad occuparsi di politica sin da giovanissimo, in passato ha collaborato con Gianfranco Fini e Berlusconi. È stato eletto deputato alla Camera nel 2008 nella lista del Popolo delle Libertà, in quota Alleanza Nazionale e nel 2010 ha abbandonato il gruppo parlamentare del PdL per aderire a quello di Futuro e Libertà per l’Italia. È stato membro della delegazione parlamentare presso l’Assemblea Parlamentare della Nato dal 24 giugno 2008 e dal primo agosto 2008 membro del gruppo speciale sul Mediterraneo della delegazione parlamentare della Nato. Dal 2010 al 2013 presidente del gruppo di collaborazione parlamentare Italia - Stati Uniti, nel 2017 è stato eletto membro della Commissione Nazionale dell’Anti Defamation League, la principale organizzazione non governativa degli Stati Uniti. Il suo nome compare nei fascicoli di WikiLeaks dove è definito «serio e credibile». Un uomo molto riservato e per questo motivo si sa molto poco della sua vita privata.


© Riproduzione riservata