Cronaca Genova

File proibiti: 52enne in manette

Il recidivo era stato espulso nel 2016 dal Regno Unito

Il recidivo era stato espulso nel 2016 dal Regno Unito

 Genova - Aveva sul computer oltre 3mila file pedopornografici, alcuni perfino con protagonisti dei neonati. L’orrore è stato scoperto la polizia postale di Genova, che ha arrestato un disoccupato di 52 anni già condannato in passato per violenza sessuale su minore. L’orco risultava iscritto all'Aire, l'anagrafe degli italiani residenti all'estero, perché residente a York nel Regno Unito, anche se quattro anni fa le autorità britanniche l’avevano espulso dal Paese, dopo aver scontato tre mesi di carcere sempre per detenzione di video e immagini di sesso con bambini minorenni.

L'uomo aveva fornito false dichiarazioni alla frontiera e non si era mai registrato in Italia, pur tornando a vivere nel capoluogo ligure di cui è originario.  Gli ispettori hanno accertato che era attivo anche in molte chat e su varie app di messaggistica istantanea criptate – Come Telegram, Whatsapp e Tam Tam – in cui avvenivano gli scambi con altri utenti di ingenti quantitativi di materiale di tipo estremo.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1605517077-3-bapr-arca.gif