Attualità Coronavirus

Covid, siamo già in auto lockdown

I medici di base lanciano l'appello: "E' giunto il momento che i cittadini considerino la necessità di un autolockdown per limitare al massimo il rischio di contagio"

Che cos'è l'auto lockdown

Roma - Il Premier Giuseppe Conte potrebbe annunciare il nuovo, secondo lockdown già mercoledì, ponendo come data di inizio della nuova quarantena Italiana il 9 novembre. Ipotesi nefasta per il Governo ma forse ineludibile. I cittadini responsabili si sono già posti in una sorta di autolockdown, evitando i contatti sociali e restringendoli a quelli necessari.

Ma in cosa consiste l'autolockdown? “Limitare al massimo gli spostamenti ed i contatti prevedendo, ad esempio, di fare la spesa una sola volta alla settimana. Il membro della famiglia che va a fare la spesa deve poi essere attenzionato e monitorato per cogliere subito l'insorgenza di eventuali sintomatologie legate al Covid. Va evitata la socialità con amici e parenti nelle abitazioni”. E' la ricetta dell’autolockdown proposta da Silvestro Scotti, segretario generale della Federazione italiana medici di medicina generale. Ovviamente, chiarisce, “vanno preservate le attività lavorative ma tutto il resto, ciò che non è cioè necessario, in questo momento deve essere sacrificato in nome della salute pubblica”.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1605517077-3-bapr-arca.gif