Attualità Stati Uniti

Usa, Biden vince anche in Arizona e in Georgia. Ha 306 voti

Trump vince in North Carolina, ma non ha alcuna speranza di recupero.

Usa, Biden vince anche in Arizona e in Georgia. Ha 306 voti

Usa - Biden vince anche in Arizona e in Georgia, Trump in North Carolina: la partita si chiude 306 a 232. Con l’assegnazione degli ultimi due Stati, il bilancio finale dei grandi elettori è di 306 per Joe Biden e di 232 per Donald Trump. La soglia per vincere è 270. Eppure, per la prima volta nella storia degli Stati Uniti, un inquilino della Casa Bianca non ha riconosciuto la sconfitta: né è alle viste il momento in cui lo farà. 

Anche la Cnn ha decretato la vittoria di Joe Biden in Arizona, dove dal 1948 a oggi l'unico candidato presidenziale democratico a trionfare era stato Bill Clinton nel 1996. Nella notte delle elezioni Ap e Fox avevano già proiettato il successo di Biden nella roccaforte repubblicana, ma la sua assegnazione era rimasta controversa. Biden ha vinto lo Stato per circa 11mila voti, ossia con un vantaggio dello 0,3 per cento su Donald Trump. L’Arizona non prevede la possibilità di chiedere riconteggi se il divario è superiore a 0,1 punti percentuali. Con l'assegnazione in serata anche della Georgia a Biden, il candidato democratico raggiunge i 306 grandi elettori, mentre Trump - che vince in North Carolina - si ferma a 232.

Il riconteggio dei voti
Ad oggi l'unico Stato che ha già approvato il riconteggio dei voti è la Georgia. Qui la legge statale prevede la possibilità di richiederlo quando il margine di vittoria sia inferiore allo 0,5 per cento. Il vantaggio di Biden è di 0,25 punti percentuali, secondo i dati aggiornati a martedì 10 novembre. Il vincitore sarà annunciato entro il 20 novembre.

Lo schiaffo di Papa Francesco a Trump
Oggi Papa Francesco e Joe Biden hanno avuto una conversazione telefonica. Lo ha confermato il direttore della Sala Stampa della Santa Sede Matteo Bruni. "Il presidente eletto ha ringraziato Sua Santità per la benedizione e le congratulazioni", si legge in una nota del team di transizione Biden-Harris, "e ha espresso il suo apprezzamento per la leadership di Sua Santità nel promuovere la pace, la riconciliazione, e per i comuni legami di umanità nel mondo". L'ex vice di Barack Obama ha manifestato al Papa il desiderio di lavorare per portare avanti i valori condivisi sulla "dignità ed equità di tutta l'umanità", affrontando anche la crisi del clima e la questione dell'accoglienza ed integrazione dei migranti e dei rifugiati.

Il muro del Dipartimento di Stato
Nonostante il Dipartimento di Stato si sia rifiutato di trasmettergli i messaggi giunti da ogni parte del mondo, quindi, il presidente eletto è riuscito a parlare a Papa Francesco, che gli ha espresso «la sua benedizione e le sue congratulazioni. Lavoreremo insieme su poveri, ambiente e migranti».  

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1611159516-3-crai.gif

 Nella foto, il Papa incontra Joe Biden (aprile 2016)


© Riproduzione riservata