Giudiziaria Pozzallo

Morte del pozzallese Azzarelli, nessun caso di malasanità

L'iperattivismo di uno studio legale

Morte del pozzallese Azzarelli, nessun caso di malasanità

Modica - Non esisterebbe correlazione tra il decesso e l’intervento chirurgico eseguito su Vincenzo Azzarelli, il 65 pozzallese deceduto lo scorso 19 dicembre all’ospedale Maggiore di Modica.
L’esame autoptico sulla salma di Vincenzo Azzarelli, eseguito ieri dal medico legale nominato dalla Procura di Ragusa, Giuseppe Ragazzi, alla presenza del medico legale di parte, Paola Bonfiglio , sembrerebbe escludere responsabilità circa le cause del decesso. Ci vorranno, comunque, sessanta giorni di tempo per conoscere i risultati esatti dell’esame autoptico .

Era stata la Procura della Repubblica Ragusa ad aprire un’inchiesta sulla morte dell’ uomo. Nel registro degli indagati sono stati iscritti due sanitari dell’ospedale di Modica dopo l’esposto presentato dai familiari del paziente per il tramite di uno studio legale specializzato, ultimamente molto attivo a segnalare alla Magistratura presunti casi di malasanità.


© Riproduzione riservata