Attualità L’allarme

Covid, lo stop ai vaccini e l’ombra della mafia sulla campagna

Dall’Interpol al Viminale, crescono gli alert sul rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata

Covid, lo stop ai vaccini e l’ombra della mafia sulla campagna

 Ragusa – Neanche l’ombra di una dose e di una iniezione in più mercoledì in Sicilia secondo quanto riporta il bollettino della campagna ministeriale: 94.716 i vaccinati sull’Isola, il 71,7%. In pratica, da 48 ore è tutto fermo. In una situazione del genere acquistano nuova linfa gli allarmi che vedono nel vaccino “l'oro liquido del 2021, la cosa più preziosa da distribuire e la mafia e le altre organizzazioni criminali sono già preparate” aveva avvertito l’Interpol già a dicembre. "La prossima diffusione dei vaccini - ha già avvertito il Viminale - potrebbe costituire l'area di interesse dei gruppi criminali in funzione dell'elevata domanda e della fisiologica bassa offerta iniziale". E' fondato il timore che i clan possano approfittarsi anche di quei molti residui di vaccini - finora iniettati, in alcuni casi, ad amici e parenti - per alimentare il mercato nero della salute.

Il presidente della Fondazione Caponnetto, Salvatore Calleri, ha aggiunto un paio di giorni fa il suo alert: “Da anni la mafia si occupa di farmacie - ricorda -, hanno un ruolo importante nel territorio e per questo sono appetibili: il traffico di farmaci, veri o falsi, o delle bombole di ossigeno, come gli appalti nelle forniture sanitarie sono business che fanno gola" alla criminalità organizzata. I cui giri d’affari prosperano. Data l’attuale penuria, i sieri anti Covid rischiano di aggiungersi all’usura e all’estorsione nei confronti di molte imprese messe in ginocchio dal lockdown. "C'è un 'tesorone' da 3.000 miliardi di euro messo da parte dalle varie organizzazioni mafiose” dichiara Calleri, su cui regna un silenzio assordante: “Ci troviamo nel momento più buio degli ultimi 30 anni - conclude -, la lotta alla mafia è un tema che non trova più spazio politico".


© Riproduzione riservata