Benessere Diete estive

Dieta idrica: cosa mangiare

La dieta liquida si basa su un menù composto da cibi liquidi una volta a settimana. Depura l'organismo da scorie e tossine

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-08-2021/dieta-idrica-cosa-mangiare-500.jpg Dieta idrica: cosa mangiare

La dieta idrica è un regime alimentare pensato non solo per perdere peso ma anche per depurare l'organismo da scorie e tossine. Dapprima diffusasi negli Stati Uniti sta conoscendo una crescente popolarità anche in Italia e desta curiosità anche fra i personaggi dello spettacolo. E' una delle diete del momento in effetti. Si basa su un menù composto da cibi liquidi una volta a settimana. E' una dieta che in ogni caso gli esperti consigliano da seguire per un periodo di tempo molto limitato, ad esempio in previsione di interventi chirurgici o per determinate patologie o terapie.

Pur prevedendosi diverse tipologie di dieta liquida, beveroni con preparati ad hoc, alimenti frullati, dieta liquida da alternare con spuntini solidi, dieta liquida tutto il giorno con cena a base di pasti solidi, quel che le accomuna tutte è che si tratta di una dieta a base di frutta e ortaggi e centrifugati, per cui ci apporta pochissime e calorie.

Dieta idrica: come funziona?
La dieta liquida dimagrante settimanale prevede un regime dietetico equilibrato che ci apporta tra le 1200 e le 1400 calorie. In un giorno a settimana invece andranno consumati esclusivamente alimenti liquidi. E' una dieta flessibile in quanto siamo noi a scegliere i giorni della settimana in cui consumare esclusivamente alimenti liquidi. Ed in effetti in questa giornata non si andrà oltre alle 500 calorie. Sostanzialmente nel giorno di dieta liquida si prevedono centrifugati di frutta e verdura di stagione. Da evitare invece i succhi di frutta industriali a causa degli zuccheri aggiunti. Gli altri giorni della settimana invece prevedono 3 pasti al giorno più 2 spuntini. In particolare in questi giorni gli esperti consigliano il consumo di pesce e carne magra, verdura di stagione, legumi e cereali integrali. Da evitarsi i brodi a base di dadi vegetali in quanto la presenza del sale favorisce la ritenzione idrica. Al posto del sale per insaporire le vivande possiamo utilizzare la curcuma. Riguardo ai benefici è una dieta che aiuta a stimolare il metabolismo e a sgonfiare la pancia ma non è per tutti, pertanto come per ogni dieta chiediamo sempre consiglio al nostro medico.

Questo il menù tipo di una giornata della dieta liquida intrapresa a fini dimagrante
A colazione una spremuta di agrumi o di altri frutti purché non sia zuccherato.
Per spuntino mattutino un frullato di frutta purchè non zuccherata.
A pranzo un passato di verdure a foglia verde.
Come spuntino pomeridiano un frullato di frutta o un centrifugato di verdure a cui possiamo aggiungere del latte.
Per cena del pesce o carne magra a scelta ad esempio del pollo accompagnato da un passato di verdure.


© Riproduzione riservata