Lettere in redazione Ragusa

Qui Ragusa, tranquilli, non sono Selvaggia Lucarelli, sono Claudio

Riceviamo e pubblichiamo

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-08-2021/qui-ragusa-tranquilli-non-sono-selvaggia-lucarelli-sono-claudio-500.jpg Qui Ragusa, tranquilli, non sono Selvaggia Lucarelli, sono Claudio

Modena, 25 agosto 2021
Buongiorno, sono uno dei tanti turisti che hanno deciso di trascorrere le vacanze nella provincia di Ragusa, che ho trovato incantevole per tanti aspetti: mare, campagna, centri storici, cucina e anche ospitalità.

Abbiamo soggiornato in un B&B sulla S.P.n.89 in c/da Eredità/Palazzo (frazione di Ragusa), molto accogliente e con tutti i servizi funzionanti.
Ciò premesso e riallacciandomi alla recente querelle tra Selvaggia Lucarelli ed il sindaco di Noto, non posso che associarmi a quanto lamentato dalla sig.ra Lucarelli in merito all’incuria osservabile in giro, anche nel Ragusano.

A mò di esempio riporto quanto osservato, e purtroppo subito, nei pressi della struttura ove ho alloggiato con la mia famiglia:
a) Sacchi di spazzatura e/o loro contenuto sparsi ovunque sui bordi delle strade: ci viene detto che da quando è cominciata la raccolta dei rifiuti porta a porta, la gente che non vuole pagare la TARI non trova di meglio che buttare in giro la spazzatura, non essendoci più i cassonetti.
b) Spesso e volentieri, in base alla direzione del vento, odore nauseabondo: ci viene detto che proviene da un vicino appezzamento utilizzato come ricovero per ovini. Recatomi, per curiosità, con i bambini a vedere gli agnellini, abbiamo trovato centinaia di pecore ammassate una sull’altra in mezzo ai liquami ed alle feci (inquinamento delle falde ?????). A parte il fatto che il suddetto ovile si trova in una zona densamente abitata (i cartelli la indicano come centro urbano), ho notato che a confine dell’ovile - se così si può definire - vi sono autobotti che prelevano acqua da distribuire alle case ed alle strutture ricettive (come quella dove ho alloggiato io) non servite dall’acquedotto comunale.
c) Mosche dappertutto molto fastidiose: ci viene detto che quest’anno sono dappertutto e che non se ne capisce il motivo (spazzatura, pecore, altro).

Mi chiedo, come mai nessuna istituzione (Agenzia per l’ambiente, forze di Polizia, Comune, ecc.) interviene per evitare tale increscioso degrado ambientale in un territorio così bello?
Il Sindaco, quale massima autorità sanitaria, come fa a tollerare che la gente butti impunemente i rifiuti per le strade o che degli ovili possano stare in zone abitate ed inquinare le falde.
Confermo che sono rimasto stupito di quanto sia bello e incantevole questo vostro territorio. Penso che probabilmente tornerò a visitare la Vs. bella terra, augurandomi che si sia posto rimedio all’attuale scempio ambientale.
Claudio Galvani


© Riproduzione riservata