Appuntamenti Ragusa

Al via il Giro di Sicilia con Nibali nel ragusano

Il giro passerà da Ispica, Pozzallo, Marina di Modica, Sampieri e Scicli, Modica e Ragusa, Comiso, Vittoria, bivio di Acate

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-09-2021/al-via-il-giro-di-sicilia-con-nibali-nel-ragusano-500.jpg Al via il Giro di Sicilia con Nibali nel ragusano

 Ragusa - Grandi firme al via de Il Giro di Sicilia Eolo che prenderà il via martedì 28 settembre da Avola per concludersi dopo quattro frazioni a Mascali venerdì 1 ottobre.

A guidare la vecchia guardia del ciclismo internazionale ci saranno Vincenzo Nibali, vincitore di quattro grandi giri (Giro d'Italia 2013, 2016; Tour de France 2014; Vuelta a España 2010) e tre Classiche Monumento (Il Lombardia 2015, 2017, Milano-Sanremo 2018), Chris Froome (Giro d'Italia 2018; Tour de France 2013, 2015, 2016, 2017; Vuelta a España 2011, 2017), Alejandro Valverde (Vuelta a España 2009, quattro Liège-Bastogne-Liège, cinque Freccia Vallone e campione del mondo su strada nel 2018), Romain Bardet, due volte sul podio del Tour de France (2016 e 2017) e vincitore della Maglia a Pois nel 2019 e Joe Dombrowski, vincitore di tappa all'ultimo Giro d'Italia.

I grandi campioni sfideranno le nuove generazioni, guidate da Lorenzo Fortunato, trionfatore sullo Zoncolan nella tappa 14 della Corsa Rosa 2021.

Ci saranno anche Simone Velasco (Trofeo Laigueglia 2019), il vice campione europeo under 23 su strada Filippo Baroncini, il danese Mattias Skjelmose Jensen, grande rivelazione dell'ultimo UAE Tour (6° nella generale), il 20enne campione di Puerto Rico Abner Gonzalez, Thymen Arensman, 21 anni, 3° della cronometro finale della Vuelta a España, e i 19enne Finn Fisher-Black e Alastair MacKellar.

Prima tappa: Avola-Licata (179 km)

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1642971763-3-crai.gif

Tappa ondulata per tre quarti con finale pianeggiante. Partenza dalla costa per un attraversamento dell’entroterra che presenta la scalata dell’unico GPM di giornata a Ragusa con il passaggio a Ibla. Successivamente troviamo una lunga parte a scendere su stradoni prevalentemente rettilinei fino a raggiungere il mare a Gela e proseguire verso l’arrivo a Licata.Gli ultimi 10 km percorrono seguono la costa con lievi ondulazioni fino alle porte di Licata dove si svolta a sinistra per poi attraversare l’abitato con alcune curve ad angolo retto fino all’ultima che immette nel rettilineo di arrivo in leggera salita.


© Riproduzione riservata