Benessere Dieta autunnale

Dieta di ottobre con le verdure di stagione

La dieta di ottobre deve tenere conto del calo della serotonina e quindi dell'abbassamento del tono dell'umore

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-10-2021/dieta-di-ottobre-con-le-verdure-di-stagione-500.jpg Dieta di ottobre con le verdure di stagione

In autunno abbiamo molti alimenti che possono aiutarci a superare i problemi legati proprio a questo periodo dell'anno. In particolare in questa stagione diminuisce la produzione della serotonina, il neurotrasmettitore che controlla l'umore, quindi è probabile che con la diminuzione delle ore di luce durante il giorno anche il nostro umore possa risentirne.

Ottobre: le verdure da portare a tavola
Le verdure di stagione di ottobre sono utili anche per rafforzare le difese immunitarie e quindi per proteggerci contro le affezioni tipiche di questo periodo, ad esempio l'influenza e il raffreddore. Sono indicate anche per chi è a dieta in quanto contengono le fibre che ci aiutano a sentirci sazi. In questo articolo andiamo considerare le verdure di stagione di ottobre che più possono tornarci utili per essere in salute e anche in forma se abbiamo da perdere qualche chilo.

La zucca è la regina d'autunno che non può proprio mancare sulle nostre tavole. E' un alimento antiossidante che contiene betacarotene che ci aiuta a contrastare i radicali liberi. Mantiene in salute l'apparato cardio-circolatorio. Inoltre ci apporta poche calorie, è leggera e facile da digerire e ha un effetto diuretico e lassativo. Inoltre è ricca di vitamina A B e C, consistente anche l'apporto di minerali quali potassio calcio sodio zinco ferro manganese rame e selenio.

La verza che appartiene alla famiglia delle crucifere contiene polifenoli e carotenoidi, importanti antiossidanti che ci servono a mantenere la pelle sana. Inoltre contenendo molta acqua fibra e poche calorie sono utili se soffriamo di stipsi. La verza ci apporta la vitamina A C e K, anche questo caso di tratta di un alimento ricco di minerali. Inoltre ha un effetto depurativo sul fegato. Tuttavia si sconsiglia a chi soffre di gonfiore addominale perché aumenta il gas a livello addominale.

Anche i funghi rappresentano un alimento che in autunno non può mancare sulle nostre tavole. I funghi sono ricchi di vitamine del gruppo B3 e B2 che fanno bene al sistema nervoso oltre che al metabolismo dei grassi e delle proteine e dei carboidrati. Inoltre la presenza di acqua, minerali e aminoacidi essenziali lo rendono indicato per la salute di ossa, sistema immunitario e nervoso. Appartenendo alla famiglia dei lieviti chi soffre di questa intolleranza non deve eccedere nel consumo di questo alimento.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1655573534-3-fondazione-bufalino.gif

Gli spinaci contengono in ottime quantità i carotenoidi, che sono precursori della vitamina A. L'acido folico di cui si consiglia sempre l'assunzione alle donne in gravidanza, rafforza anche il sistema immunitario. Si possono utilizzare sia come verdure sia negli estratti.

Anche la bietola è ricca di acido folico, inoltre ci apporta anche la vitamina A C e K. Buono anche l'apporto di sali minerali, in particolare di magnesio potassio e calcio e di fibre che aiutano il processo digestivo.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1655816665-3-coop.gif

Il carciofo ha proprietà diuretiche e depurative grazie alla cinarina che disintossica il fegato e conferisce a questo alimento il caratteristico sapore amarognolo. I maggiori benefici se ne ottengono se lo si consuma crudo.

Il radicchio ci apporta le vitamine A B2 e C oltre che sali minerali e fibre. E' indicato anche per chi ha problemi di artrite e in generale di reumatismi.  Da non tralasciare gli effetti depurativi e diuretici di questo alimento. 


© Riproduzione riservata