Economia Energia

A Caltanissetta il primo impianto di biometano della Sicilia

La nuova centrale convertirà rifiuti in gas da tutta l’Isola

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/17-05-2022/a-caltanissetta-il-primo-impianto-di-biometano-della-sicilia-500.jpg A Caltanissetta il primo impianto di biometano della Sicilia

 Caltanissetta - Snam ha inaugurato oggi a Caltanissetta, in contrada Grottarossa, il primo impianto di biometano da FORSU (frazione organica del rifiuto solido urbano) di tutta la Sicilia. Un progetto di economia del riciclo tra i molti altri analoghi in corso sull’Isola, con l’obiettivo di contribuire alla decarbonizzazione del territorio “creando opportunità di sviluppo e occupazione - ha dichiarato Marco Ortu, Managing Director di Snam4Environment -, attraverso iniziative come questa possiamo rendere l’Italia leader europeo nel settore dei gas verdi”. D’accordo pure Legambiente: “Oggi è una bella giornata per la Sicilia - afferma il presidente nazionale Stefano Ciafani -, una regione ancora nel pieno di una travagliata transizione tra la vecchia logica degli impianti di smaltimento e la nuova frontiera dell’economia circolare”.

Il sito recupererà dai comuni limitrofi circa 36.000 tonnellate/anno di FORSU, provando a efficientare il sistema rifiuti dell’intera Sicilia: la capacità annua a pieno regime è di 3,6 milioni di standard mc di biometano avanzato, equivalenti a una riduzione delle emissioni di 7.000 tonnellate di CO2 fossile in atmosfera, pari a quelle prodotte dal riscaldamento di 3.500 appartamenti. Gli scarti della lavorazione verranno invece trasformati in compost fertilizzante per l’agricoltura: qui è prevista una produzione di 10.000 tonnellate/anno, utili a concimare oltre 300 ettari di terreno. Come opera compensativa, la Snam ha realizzato una pista ciclabile nei pressi dell’impianto, così che possa essere tenuto d’occhio anche dalla cittadinanza.


© Riproduzione riservata