Appuntamenti Scicli

Il viaggio di Luigi Einaudi in Sicilia e a Scicli

Alle ore 11, presso il Palazzo Bonelli-Patanè di Scicli, si terrà l’evento conclusivo del progetto “Il viaggio di Luigi Einaudi in Sicilia”

Luigi Einaudi a Scicli

Scicli - Domani, domenica 21 novembre, alle ore 11, presso il Palazzo Bonelli-Patanè di Scicli, si terrà l’evento conclusivo del progetto “Il viaggio di Luigi Einaudi in Sicilia”.

Il tema sarà incentrato sulla difesa delle libertà economiche individuali e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. L’evento prende le mosse dai tragici fatti che furono all’origine del viaggio del Presidente Einaudi in Sicilia, Calabria e Sardegna. Partendo dalle numerose riflessioni del Presidente Einaudi sulla necessità di salvaguardare la libertà economica individuale e di creare, dunque, un contesto favorevole all’investimento, in particolare nel Mezzogiorno, il Presidente della Fondazione Luigi Einaudi discuterà delle misure e delle soluzioni che saranno necessarie affinché le risorse del Next Generation EU siano utilizzate nel modo più efficace ed efficiente possibile.

A conclusione del convegno, Giuseppe Benedetto presenterà il suo nuovo libro, “L’Eutanasia della Democrazia”, Rubbettino Editore, con prefazione di Sabino Cassese. L’opera individua nell’abolizione dell’autorizzazione a procedere per i membri del Parlamento, avvenuta sotto l’incessante spinta delle piazze forcaiole seguita alla stagione politica di “Mani pulite”, uno dei passaggi cruciali della nostra democrazia, che ha inciso in modo irreversibile sul rapporto tra i poteri dello Stato.

In questo libro, oltre alla fedele esposizione del dibattito parlamentare antecedente alla riforma, vi è anche uno scrupoloso lavoro di ricerca sulle guarentigie parlamentari. Quando nacquero? Perché? Cosa prevedono le Costituzioni degli altri Paesi occidentali? Domande essenziali per comprendere l’evoluzione della nostra democrazia. La risposta del libro è che siamo un unicum nel panorama mondiale.

Nella sua prefazione, il prof. Sabino Cassese scrive: “Ripercorrere il dibattito del 1992-1993 consente di ricostruire gli elementi che influenzarono una decisione affrettata. Valutare comparativamente il regime delle garanzie per i parlamentari consente di comprenderne il ruolo in tutte le democrazie moderne. Di qui il merito di questo libro, che riporta all’attenzione dell’opinione pubblica un tema importante per il futuro della nostra democrazia”.


© Riproduzione riservata