Appuntamenti Evento di beneficenza

La coperta delle mamme avvolge la scalinata di San Giovanni a Modica

Un enorme coperta composta da 500 unità singole, divisibili questa mattina ha avvolto la scalinata di San Giovanni a Modica

La coperta delle mamme avvolge la scalinata di San Giovanni a Modica

Modica- Stamane, la scalinata della Chiesa di San Giovanni Evangelista si é svegliata avvolta dalla “coperta delle Mamme di Modica” La vecchia arte del crochet ha dato vita ad un progetto di solidarietà che per tutto oggi farà bella mostra di sé

Trend indiscusso dell'estate 2021 è il crochet, siamo abituati a trovarlo in un capo d'abbigliamento o un accessorio, in tinta unita o colorato, firmato o handmade, mai potevamo pensare di trovarlo una scala di 600 metri, tappezzata di mattonelle di lana il primo agosto in Sicilia con 37 gradi.
Un emozione e uno spettacolo a colori che è apparso fin dalle prime luci dell’alba sulla scalinata della chiesa di San Giovanni, a Modica Alta. Un enorme coperta composta da 500 unità singole, divisibili ha avvolto la scalinata della chiesa di San Giovanni Evangelista. Trentaseimila mattonelle di lana  di cm 20 per 20 provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, realizzate all’uncinetto e unite tra loro. Frutto di 1250 giornate di lavoro che hanno profuso senza sosta, centinaia di donne Modicane e nono solo. Un impegno di solidarietà e di civiltà nata dall’iniziativa di Arianna Salemi coadiuvata da tante donne provenienti da molte parti d’Italia. Le coperte verranno donate, in seguito, a chi ne ha bisogno.
L’idea del Movimento La coperta delle Mamme di Modica è nata durante la pandemia, ci dice Rosa
“Inizialmente eravamo 6 donne e ci siamo riunite per lavorare insieme a casa di Lucia e Santina che sono “allettate” e non posso uscire
.

Durante la settimana, in alcuni giorni stabiliti e a piccoli gruppi, ci riunivamo a casa loro per lavorare insieme all’uncinetto, senza sapere che un giorno potevamo realizzare tutto questo.
Durante la pandemia, la pratica dell'uncinetto e moltissime attività DIY, do it yourself, sono diventate virali e predominanti tra i giovani e non solo, le mamme modicane non sono state da meno.
Questa tecnica artigianale degli anni '70 ha spopolato su tutti i social, a Modica le donne della coperta delle mamme di Modica lo hanno condiviso tra loro e insegnato a chi non era capace, aumentando sempre di più.

Il loro lavoro è durato per circa un anno, poi causa Covid si sono dovute fermare ma hanno continuato a lavorare nelle loro case coinvolgendo sempre più persone che attraverso i social si sono unite a loro da ogni parte d’Italia. Chi ha donato la lana, come la senatrice Liliana Segre, chi ha fatto arrivare le mattonelle già confezionate e chi come delle parrocchiane si è avvicinata al movimento per sentirsi meno sola durante la lunghe giornate della Pandemia.
Tina è una di loro, cresciuta nella parrocchia di San Giovanni, si è avvicinata al Movimento ascoltando la storia del progetto di solidarietà e coinvolgendo anche la sua mamma, dopo che un grave lutto le aveva colpite.
- La mia coperta è dedicata a mio padre che non c’è più, ci ha detto con gli occhi lucidi.

Dietro ogni coperta e ogni singola mattonella c’é una storia che ha dato vita a questa colorata iniziativa di beneficenza che partita da Modica, ha fatto eco in tutta Italia.

- È l'alba di un nuovo giorno. È il limite tra il sogno e il risveglio. È il motivo segreto e muto per il quale in tanti credono che questa scalinata gli appartenga e pensando a questo, non si può fare a meno di piangere di gioia, scrive Arianna Salemi sui social.

L’esposizione della coperta delle mamme di Modica, durerà per tutta la giornata di oggi. Nel pomeriggio sono previsti dei laboratori
Programma della giornata
31 luglio - ore 24.00 " vestizione" scalinata
01 agosto - esposizione coperta – mostre fotografiche e pittoriche aperte tutto il giorno
Laboratori per grandi e piccini a partire dalle 18
Momento musicale 20.30


© Riproduzione riservata