Appuntamenti Ragusa

Migranti, risorse del territorio. se ne parla a Ragusa

Per il Ragusa Foto Festival

Migranti, risorse del territorio. se ne parla a Ragusa

Ragusa - Per la nona edizione dedicata al desiderio, Ragusa Foto Festival ha voluto raccontare attraverso due progetti inediti dei percorsi di innovazione sociale avviati nei due Presidi siciliani di Caritas Italiana, Marina di Acate e Pachino, che dal 2014 danno assistenza ai lavoratori tra i più invisibili già prima del coronavirus, i braccianti agricoli immigrati venuti sin qui per realizzare il desiderio di una vita migliore, riconosciuto come diritto fondamentale dall’Unione Europea.

Due fotografe professioniste, Martina Della Valle e Maria Vittoria Trovato, con linguaggi visivi diversi, rispettivamente documentaristico e concettuale, basano la loro ricerca e i loro lavori su una visibilità che testimonia sia la realtà e sia le emozioni di luoghi e di persone che vivono intorno alle distese di serre dislocate nel territorio ibleo, il cui ruolo, nonostante rappresentino una forza lavoro necessaria per il comparto agricolo e le catene del valore agroalimentari.

Sabato 24 luglio alle ore 18.30 presso il Giardino Ibleo, l’iniziativa, realizzata grazie al sostegno di Fondazione CON IL SUD, la Presidenza della Assemblea Regionale Siciliana e Collezione Donata Pizzi, e con la preziosa collaborazione della Fondazione di Comunità Val di Noto e delle Caritas diocesane di Ragusa e di Noto, verrà presentata insieme con Stefania Paxhia, ideatrice del progetto e fondatrice del Festival, le autrici dei progetti espositivi, alla presenza di Caterina Boca, responsabile Politiche sociali e Settore Immigrati per Caritas Italiana e responsabile nazionale di Presidio Caritas, Nello Scavo inviato speciale per il quotidiano “Avvenire” e Maurilio Assenza vice presidente della Fondazione di Comunità Val di Noto.


© Riproduzione riservata