Appuntamenti Comiso

Teatro: con Claudio Casadio si apre la nuova stagione a Comiso

Si inizia il 7 dicembre

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/12-11-2022/teatro-con-claudio-casadio-si-apre-la-nuova-stagione-a-comiso-500.jpg Teatro: con Claudio Casadio si apre la nuova stagione a Comiso

Comiso - Divertirsi e riflettere, entrare dentro nuove storie, stare assieme agli amici o trovarne di nuovi: la stagione 2022/2023 del Teatro Naselli di Comiso è pronta a ripartire a vele spiegate per far vivere al pubblico quelle emozioni che solo lo spettacolo dal vivo può regalare. Un programma variegato che cerca di rispondere alla volontà di rendere l’appuntamento in teatro non solo un momento di piacevole evasione ma anche di approfondimento. Ad inaugurare sarà lo spettacolo “L’Oreste” di Francesco Niccolini e con Claudio Casadio, in programma il 7 dicembre.

Uno spettacolo di struggente forza e poesia, in cui fluiscono momenti drammatici e altri teneramente comici, nel quale si affronta con grande sensibilità il delicato tema della malattia mentale. Un solo attore in scena, ma non un semplice monologo: grazie ad un’animazione grafica di straordinaria potenza visiva e drammaturgica e ad un'interazione continua tra teatro e fumetto.

Il secondo appuntamento della stagione, in programma il 20 dicembre, sarà invece un tuffo nella comicità senza tempo dell’opera di Francis Veber “La cena dei cretini”. Una trama semplice ma, come suggerito dalle numerosissime rappresentazioni in giro per il mondo, dal sicuro impatto comico per il pubblico e che vedrà protagonisti sul palco del Naselli due mostri sacri della risata siciliana: Tonino La Mantia e Toti Mancuso.

Divertimento e risate protagoniste anche per il primo appuntamento del 2023 con “Contrattempi moderni” in programma domenica 22 gennaio. Un vero one man show con Raffaello Tullo che ci farà riflettere e divertire sulle moderne dinamiche che si innescano tra gli uomini e le tecnologie sempre più dilaganti nelle nostre vite. Le vicissitudini che Antonio De Curtis, in arte Totò, ha dovuto affrontare nella sua vita prima di affermarsi come il principe della risata saranno invece il fulcro dello spettacolo “Il piccolo principe in arte…Totò” con Antonello Pascale e Antonio Grosso sul palco il 18 febbraio.

Debora Caprioglio, Pino Quartullo e Gianluca Ramazzotti sono i tre attori protagonisti della commedia di Gianni Clementi “Buoni da morire”, in programma invece il 26 marzo prossimo. Un vero mix di risate e riflessioni in cui le dinamiche interne di una giovane famiglia borghese verranno scombussolate dall’arrivo in casa loro di un senzatetto. Sabato 15 aprile la messinscena del nuovo spettacolo di Marco Pomar e Sergio Vespertino, “Manuale di sopravvivenza”, accompagnato dalle note della fisarmonica di Pierpaolo Petta. La storia di un naufrago dei giorni d’oggi, contrassegnato dalle contraddizioni del nostro tempo.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1669996223-3-coop.gif

A chiudere la ricca stagione teatrale sarà la commedia “Non è vero ma ci credo” scritta dal grande compianto Peppino De Filippo e con Enrico Guarneri in programma giovedì 11 maggio. La scaramanzia sarà la protagonista di quest’opera senza tempo incentrata sul commendatore Savastano che pensa di aver trovato nella gobba di un suo dipendente l’origine della sua fortuna.


© Riproduzione riservata