Attualità Ragusa

100 esuberi in Bapr Ragusa, e 50 assunzioni

Previsti scivoli per il personale avanti con gli anni, circa 100 unità

100 esuberi in Bapr Ragusa, e 50 assunzioni

Ragusa - Esodi incentivati per cento dipendenti, assunzioni di 50 giovani e conferma del contratto integrativo sono i punti dell'accordo siglato tra la Banca Agricola Popolare di Ragusa e i sindacati. "Dopo 26 sessioni di trattative dure e serrate, anche per l'atteggiamento di iniziale chiusura aziendale - dichiara Gino Sammarco leader storico della Uilca Sicilia - si è giunti ad un accordo che ha garantito la tenuta della maggior parte degli istituti economici e normativi previsti per i circa 800 lavoratori che, senza l'impegno del sindacato, sarebbero stati cancellati."

Con lui il segretario responsabile del coordinamento Uilca Carmelo Sampieri ed i segretari Clelia Calcagno e Leonardo Tarantino. "Il contratto integrativo aziendale - continua Sammarco - è stato prorogato per ulteriori 3 anni. Sono stati condivisi con l'azienda inquadramenti migliorativi rispetto al contratto e garantiti gli avanzamenti di carriera per i percorsi già avviati". Per gli esuberi di personale, quantificati in circa 100 unità derivanti dalla riorganizzazione, si ricorrerà ad esodi incentivati e volontari usufruendo delle prestazioni della sezione straordinaria del Fondo di Solidarietà per quanti matureranno il diritto alla pensione entro la fine del 2024 ed anche alla quota 100 ed all'opzione donna. Particolare attenzione è stata dedicata ai giovani siciliani poichè è prevista l'assunzione di un dipendente per ogni due uscite. 
La Banca Agricola Popolare di Ragusa ha 85 sportelli in 6 province della Sicilia.


© Riproduzione riservata