Attualità Vittoria

Andrea Carfì, vittoriese, uno dei papà del vaccino antiCovid

Lo scienziato che guida il team che ha trovato il rimedio contro il Covid, efficace al 95 per cento

Un figlio della Sicilia ha trovato l'antidoto al virus del secolo

Vittoria - Il nonno Filippo Traina di Vittoria fu sindaco, oltre che senatore e deputato del Partito Comunista. La mamma è stata insegnante e assessore comunale, comunista. Il papà bancario. Andrea Carfì è uno dei padri mondiali del vaccino anti-Covid. Vittoriese, 50 anni, da 32 Andrea ha lasciato Vittoria, da quando cioè  è andato a studiare chimica a Pavia, perfezionandosi in Francia. Oggi lavora nel Massachusetts, ed è a capo del team di ricercatori della società americana Moderna che ha messo a punto un vaccino anti-Covid. 

Da Pavia, Andrea, grazie all'Erasmus, si trasferì in Inghilterra e in Spagna, iniziando poi a lavorare in Francia. Il passo verso gli Usa fu breve. Fu assunto in uno dei migliori laboratori al mondo nel campo della biologia strutturale dei virus. 

Andrea tornò poi in Italia, all'Irmb di Pomezia, allora parte della Merck. Ma il suo destino era vivere negli Usa e dopo 7 anni andò a lavorare prima alla Novartis e poi a Moderna, dove è stato assunto quasi quattro anni fa. La sua società ha ora sfornato il vaccino anti-Covid efficace al 95%. Oggi il papà e la mamma di Andrea non ci sono più. Torna ogni tanto in estate con le figlie per trascorrere la villeggiatura a Scoglitti. Con una punta di orgoglio: un figlio della Sicilia ha trovato l'antidoto al virus del secolo. 


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg