Attualità La campagna siciliana

Atterrati 46.800 nuovi vaccini, ma c’è chi dice no (pure tra i sanitari)

Non vuole vaccinarsi il 15% degli isolani e il 10% di medici, infermieri e operatori

Non vuole vaccinarsi il 15% degli isolani e il 10% di medici, infermieri e operatori

 Ragusa – Dopo un altro giorno a secco, con poco più di 3mila nuovi vaccinati,  46.800 nuove dosi sono atterrate ieri notte in Sicilia, riportando di colpo la percentuale di iniezioni al 55,3%. Ma è un buon segno, significa che dopo il rallentamento da oggi la campagna può ripartire alla grande, con i ritmi apprezzati finora, e recuperare la giornata andata a vuoto. Non è ancora chiaro se siano arrivate fiale Pfizer o Moderna, visto che entrambi sieri sono stati dati per sbarcati in Italia, ma poco importa. Stanno scattando i richiami della seconda e ultima dose che dovrebbe immunizzare per un annetto scarso: queste persone dovranno proseguire naturalmente il trattamento con il siero tedesco. La presidente della commissione Salute dell'Ars La Rocca Ruvolo parla già di "fase 4", quando la 1 è appena scampata dalla crisi: allo stato, l’obiettivo dei 4 milioni di siciliani immunizzati entro agosto è un miraggio.

Per questo l’assessore alla Salute Ruggero Razza sta guardando al vaccino AstraZeneca, sviluppato da Oxford insieme all’Irbm di Pomezia, in somministrazione da inizio mese in Gran Bretagna: 40 milioni le dosi opzionate dal commissario Domenico Arcuri, per affiancare le 470mila settimanali Pfizer e le poche decine di migliaia di Moderna. Il 29 gennaio l’ok dell’Ema. Mancano ancora quasi tre settimane però prima che arrivi qualche loro fiala. Nel frattempo dovremo farci bastare quelle che arriveranno. E iniziare a ragionare su qualche dato emerso in questi giorni: secondo Demopolis il 51% dei siciliani vuole vaccinarsi il prima possibile; il 34% sì ma non subito, meglio vedere di nascosto l’effetto che fa; infine un cospicuo 15% non ne vuol sapere di punture. C’è qualche No Vax pure tra i sanitari, il 10% rivela Razza. Pochi?


© Riproduzione riservata