Attualità Santa Croce Camerina

Bassa marea, il caso Punta Secca emblematico nel Mediterraneo. VIDEO

In molte aree della Sicilia, ma anche in Calabria e Puglia sono affiorati scogli e fondali che generalmente sono sott'acqua

Santa Croce Camerina - Straordinario evento di una super bassa marea che da qualche settimana persiste su tutto il litorale Ibleo, ha fatto riaffiorare la grande "Secca" di Punta Secca.
Il nome di Punta Secca deriva probabilmente da questo affioramento di scogli innanzi alla spiaggia di levante, che creano appunto quella che è nota alle genti del posto come una “secca”. L'evidente bassa marea che si sta registrando in questi giorni è solo un normale fenomeno causato da una forte alta pressione presente sul Mediterraneo che sta "premendo" sulla superficie del mare facendolo "arretrare".
Addirittura a Sciacca a poche centinaia di metri dalla battigia, verso ovest, è affiorato l'isolotto di San Giorgio, la cui esistenza è documentata da una mappa del '700, e mai visto in questo e nel secolo scorso.

Punta Secca nell’antichità faceva parte di un vasto territorio denominato “Le Kaucanae”, vicinissimo all’ancoraggio bizantino di Kaukana, importante approdo per diversi secoli.
Punta Secca in Arabo era denominato, tra gli altri nomi, Ra’s Karama, da cui deriva l’odierno Capo Scaramia o Scalambri, come viene nominato in alcune carte nautiche. Fu chiamata anche “Ain Keseb”.
Riprese e montaggio video di Silvio Rizzo. 


© Riproduzione riservata