Attualità TV e Spettacolo

Bruno Arena dei Fichi d’India è morto

A dare la notizia della scomparsa è stato il figlio Gianluca che, come il padre, ha deciso di seguire la carriera del cabaret. “Non ero pronto, ma tanto non lo sarei mai stato”, scrive Gianluca in una storia su Instagram

Bruno Arena è morto. L’indimenticabile comico del duo dei Fichi d’India è venuto a mancare quest’oggi, all’età di 65 anni.
A dare la notizia della scomparsa è stato dapprima il figlio Gianluca che, come il padre, ha deciso di seguire la carriera del cabaret. “Non ero pronto, ma tanto non lo sarei mai stati”, scrive Gianluca in una storia su Instagram, “buon viaggio papà… lasci un vuoto immenso”.


Mentre nel mondo dello spettacolo, tra i primi a darne notizia è stato Paolo Belli, amico di lungo corso di Arena, che ha condiviso su Facebook una loro foto. Nel giro di pochi minuti la notizia ha fatto il giro del web fino ad arrivare alla conferma che nessuno avrebbe voluto ricevere.

Nel 2013 Bruno Arena era stato colpito da un aneurisma dopo la registrazione di una puntata di Zelig. Operato d’urgenza al San Raffaele di Milano, lasciò l’ospedale dopo alcune settimane e un periodo di coma. I “Fichi d’India” avevano dovuto così ritirarsi dalle scene, dopo una carriera fatta di successi, film e programmi televisivi. L’amicizia tra Max e Bruno tuttavia era rimasta salda. Max Cavallari non ha infatti mai smesso di stare vicino all’amico e spesso condivideva qualche foto insieme a lui sui social. Poche settimane fa l’ultimo scatto: “Buonasera a tutti! Buon sabato sera! Un abbraccio fico a tutti!”.

Bruno Arena era nato a Milano il 12 gennaio del 1957. Alla passione per la televisione, in particolar modo per la comicità e per la voglia di intrattenere, ha sempre affiancato quella per lo sport. Aveva conseguito il diploma all’ISEF, dopo aver frequentato il liceo artistico, ed era diventato un insegnante di educazione fisica. Grande appassionato di basket e calcio, tifosissimo dell’Inter.
 


© Riproduzione riservata