Attualità La telenovela

Calabria, salta anche la candidatura di Miozzo a commissario della sanità

Ennesimo colpo di scena: il coordinatore del Cts vuole superpoteri, Palazzo Chigi dice no

Calabria, salta anche la candidatura di Miozzo a commissario della sanità

 Non si vede la fine della caccia al nuovo commissario della sanità calabrese, cominciata il 7 novembre scorso con le dimissioni del generale Saverio Cotticelli. Da allora altri ne sono spuntati, ma – tra gaffe tv, polemiche e rinunce a una poltrona che scotta - non si è ancora riusciti a chiudere con nessuno. L’ultima biglia estratta dal bussolotto  del toto-commissario Agostino Miozzo, volto diventato noto al grande pubblico nell’attuale ruolo di coordinatore del Comitato tecnico scientifico di contrasto al Covid.

Una carta vincente, data quasi per acquisita, e invece l’ennesimo colpo di scena: secondo quanto riportano i principali quotidiani nazionali, Miozzo avrebbe posto delle condizioni troppo vincolanti al governo, che ha ritirato la proposta. Ma ci sarebbero anche delle questioni più spicce, legate al suo pensionamento e alla richiesta di reinserimento in servizio, ad aver arenato la trattativa. La caccia al commissario, dunque, prosegue.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg