Attualità Palermo

Caos vaccini, ira dei siciliani in coda: “Vergogna, è assembramento” VIDEO

Lunghe file in Fiera, la campagna partita male prosegue peggio

Caos vaccini, ira dei siciliani in coda: “Vergogna, è assembramento” VIDEO

 Palermo - Forse per recuperare il tempo perduto ne hanno chiamati fin troppi a fare il vaccino alla Fiera del Mediterraneo, sopravvalutando le effettive capacità della macchina organizzativa. Almeno nel capoluogo: rilanciamo le immagini delle lunghe code riprese ieri pomeriggio da centinaia di cittadini in attesa per ore, all’ingresso del portentoso hub da migliaia di iniezioni al giorno. “I Dpcm giustamente vietano gli assembramenti nei luoghi della movida, ma li permettono per la vaccinazione Covid - scrive l’utente Santo Silvestri, a corredo del filmato girato di proprio pugno -. Alle 16 stanno vaccinando quelli delle 13 e ancora devono fare entrare quelli delle 14. Oltre all'assembramento pedonale, non ci sono parcheggi liberi adiacenti: ho dovuto mettere l’auto a 800 metri, quando si potrebbe posteggiare all'interno della Fiera".

"Per evitare contagi - continua - ci siamo allontanati e torneremo alle ore 18 nella speranza che facciano entrare, altrimenti niente vaccino: non si possono tenere le persone ammassate all'esterno per ore ed ore”. Già nel weekend decine di docenti erano rimasti in fila ai padiglioni, a causa di un blackout del sistema informatico, creando pericolosi assembramenti. Il secondo video è stato girato invece dalla consigliera comunale Giulia Argiroffi. Nonostante i ritardi, il piano vaccinale a domicilio per 11 disabili siciliani è stato perfino anticipato a ieri, quando appare vistosa la carenza di personale addetto: la Regione sta provando a ovviarvi trattando con i medici di famiglia, per risparmiare sulle assunzioni. Oggi è previsto un nuovo incontro a Palazzo d’Orleans con i loro rappresentanti della categoria, il problema è soprattutto di soldi.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1618911747-3-minauda.jpg