Attualità Avanti, march

Carabinieri senza green pass sfrattati dalle caserme

La denuncia di un sindacato: “l’Arma ci ha chiesto di liberare la camere in piena notte”

La denuncia di un sindacato: “l’Arma ci ha chiesto di liberare la camere in piena notte”

 Roma - Via dagli alloggi di servizio tutti i carabinieri sprovvisti di Green pass. Lo ha deciso l’Arma, che «ha dato ordine a tutti i carabinieri alloggiati nelle caserme di uscire dalle camerette se non sono in possesso dal Green pass da questa mezzanotte». Lo rende noto il Nuovo sindacato carabinieri: già dalla scorsa notte il Comando generale «avrebbe dato la disposizione di ordinare a chi occupa le camere di lasciarle, paragonando l’alloggio a luogo di lavoro». Per la regola transitiva, la disposizione dovrebbe riguardare anche le altre forze militari in capo al ministero dell’Interno, che dispongono di caserme in cui alloggia il personale, dalla Guardia di finanza a quella costiera.

Il discorso non riguarderebbe la Polizia di stato e, forse, neanche le forze armate – esercito, marina e areonautica – agli ordini della Difesa, che potrebbe regolarsi altrimenti. Il sindacato dei carabinieri comunque promette battaglia, assicurando che «interverrà in ogni luogo per difendere i propri colleghi cacciati in mezzo alla notte: nessun decreto ha mai imposto una azione del genere che non ha precedenti nella storia dell’Arma». E ancora: «Non avremmo mai pensato di vivere una situazione del genere. Chiederemo al presidente Draghi se era questa la sua intenzione quando ha emanato il decreto». E’ chiaro che non tutto è stato ben calcolato dal governo nel dispositivo d’attuazione del certificato a lavoro, e che a breve dovranno arrivare delle linee guida operative più chiare per quanto riguarda la sua applicazione.


© Riproduzione riservata