Attualità Modica

Casa di Salvatore Quasimodo, c'è il vincolo

L'on. Nello Dipasquale fa notare come non vi sia alcun decreto di finanziamento per l'acquisto dell'immobile

Casa di Salvatore Quasimodo, c'è il vincolo

Modica - La Regione promette di comprarla, ma oltre alla promessa non c'è nulla. «Da giorni gli uffici del Dipartimento sono al lavoro, per fare in modo che un luogo così importante e carico di storia come la Casa natale di Salvatore Quasimodo non si perda e questo, al di là di estemporanee iniziative parlamentari». Lo dichiara l'assessore regionale ai Beni Culturali e all'Identità siciliana Alberto Samonà in merito alla notizia relativa alla possibile messa in vendita dell'immobile che si trova nel Comune di Modica.

L'assessorato, mediante il Direttore generale del Dipartimento, ha già chiesto alla Soprintendenza di Ragusa di vigilare sulla vicenda, al fine, in presenza di un contratto di compravendita fra privati, di esercitare l’eventuale diritto di prelazione. L’immobile, infatti, è assoggettato al cosiddetto vincolo culturale e dunque, sottoposto alle norme di tutela previste dal Codice dei Beni culturali. Lo scopo primario è quello di perseguire la finalità della conservazione e della migliore fruizione del pregio culturale della casa, in quanto patrimonio d’interesse nazionale.

«Il governo Musumeci sta lavorando da tempo proprio nella direzione di un’ampia valorizzazione delle Case-museo esistenti in Sicilia - ha aggiunto l'assessore Samonà - come d’altronde dimostrato dalla delibera approvata dalla giunta lo scorso mese di dicembre con la quale è stata istituita la "rete" che intende valorizzare quei luoghi della Sicilia legati alla storia di personaggi illustri».

Casa Quasimodo, on. Dipasquale risponde a Samonà: “Servono fatti concreti, come un decreto di finanziamento”
“Sono contento che l’assessore Samonà abbia battuto un colpo, come avevo augurato, informando che la Soprintendenza sta monitorando la situazione, ma finché non ci sarà un atto concreto come un decreto di finanziamento per l’acquisto, a Modica, della Casa natale di Salvatore Quasimodo non staremo tranquilli perché già in altre occasioni, anche in provincia di Ragusa, si sono avute promesse e interessamenti, però senza arrivare mai al raggiungimento di un fatto compiuto. Mi auguro che la maggioranza, in Commissione Bilancio e poi in Assemblea, approvi il sub-emendamento del Partito Democratico per l’acquisto dell’immobile da parte della Regione Siciliana, perché solo prevedendo risorse certe nel Bilancio si arriverà al decreto di finanziamento. Non approvare l’emendamento, invece, sarebbe un grave errore e ad oggi, tranne dichiarazioni di buone intenzioni - lo ribadisco - non esiste niente di più. Vogliamo vedere i fatti”.
Lo dichiara l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Partito Democratico, commentando le dichiarazioni dell’Assessore ai Beni Culturali Alberto Samonà sull’ormai nota vicenda della Casa natale del Premio Nobel della Letteratura 1959 di proprietà di un privato e recentemente messa in vendita.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1618911747-3-minauda.jpg