Attualità

Centro 'Protego' a Palermo, contro discriminazioni sessuali

https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-05-2022/1652961607--news-ragusa.jpg&size=1029x500c0 Centro 'Protego' a Palermo, contro discriminazioni sessuali

PALERMO, 19 MAG E' stato inaugurato, nella sede Arci 'Tavola tonda' ai Cantieri Culturali alla Zisa, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, il Centro antidiscriminazione 'Protego', che offrirà un supporto contro le discriminazioni motivate da orientamento sessuale e identità di genere nelle provincie di Palermo e Trapani.
    Il progetto, di cui il Comune di Palermo è partner insieme ad altre istituzioni e soggetti del privato sociale, offrirà uno spazio di ascolto, aperto cinque giorni a settimana. E' attivo, 24 ore su 24, un numero per chiamate e messaggistica. Ci sarà il supporto di avvocati civilisti e penalisti, psicologi, assistenti sociali, mediatori familiari, informazioni e orientamento ai servizi su prestazioni di carattere sociale, sanitario, scolastico, culturale e lavorativo. Supporto e servizi specifici per migranti, rifugiati, richiedenti asilo Lgbtqi+, counseling sul benessere e la salute sessuale e attività di screening delle Infezioni sessualmente trasmissibili (Ist), attività di socializzazione, culturali, ludiche, informative e formative.
    "Palermo si conferma città dei diritti ha detto Orlando capace di rispondere alle difficoltà di quanti vengono discriminati a causa del loro orientamento sessuale. Questo centro, per la cui nascita voglio ringraziare Arcigay e tutte le associazioni pubbliche e private, è la conferma di una comunità coesa in difesa dei diritti di tutti e di ciascuno. Ed è, inoltre, conferma del profondo impegno profuso in questi anni dall'amministrazione comunale per far rispettare tali diritti inviolabili. È questo il patrimonio della nostra città, un patrimonio da difendere". Per l'assessora Cinzia Mantegna "l'avvio del centro contro le discriminazioni legate a differenze di genere rappresenta un'ulteriore opportunità per la nostra città per rispondere attraverso un ascolto attivo ai bisogni delle persone che vengono discriminate per il loro orientamento sessuale". Le istituzioni coinvolte nella progettualità ha chiosato rappresentano ulteriore garanzia di una risposta efficace e competente". (ANSA).
   


© Riproduzione riservata