Attualità

Comuni: Palermo; cittadinanza onoraria a Guardia di Finanza

Comuni: Palermo; cittadinanza onoraria a Guardia di Finanza

PALERMO, 16 SET Nel chiostro della storica caserma "Cangialosi", si è celebrata a Palermo la ricorrenza del 75° anniversario della consegna alla Guardia di Finanza dell'edificio che ospita il Comando Interregionale dell'Italia SudOccidentale ed il Comando Regionale Sicilia. Nel corso della cerimonia il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha conferito la cittadinanza onoraria della città di Palermo "alle donne e agli uomini della Guardia di Finanza, per l'instancabile impegno profuso nell'affermazione dei principi costituzionali di libertà, giustizia e legalità". Alla cerimonia erano presenti il Comandante Generale della Guardia di Finanza Generale di Corpo d'Armata Giuseppe Zafarana, il Comandante Interregionale dell'Italia SudOccidentale, Generale di Corpo d'Armata Carmine Lopez, il Comandante Regionale Sicilia, Generale di Divisione Riccardo Rapanotti e le più alte Autorità civili, militari e religiose. Dopo l'indirizzo di saluto del Generale Lopez, ha preso la parola il Sindaco di Palermo. Orlando ha sottolineato come Il conferimento della cittadinanza onoraria abbia un forte valore simbolico, a conferma dello stretto rapporto tra la città e le fiamme gialle.
    Il Comandante Generale delle Fiamme Gialle Gen. C.A. Giuseppe Zafarana, nel ringraziare il Primo Cittadino e il Consiglio Comunale per il riconoscimento concesso, ha ricordato come i fenomeni di illegalità diffusa, oltre a minare la giustizia sociale ed essere causa di rilevanti perdite di risorse per la collettività, rappresentino gravi fattori di aumento delle diseguaglianze e di alterazione delle dinamiche di libera concorrenza. Anche durante la pandemia, le Fiamme Gialle hanno continuato a svolgere, a Palermo come nel resto d'Italia, la propria missione istituzionale, difendendo i contribuenti onesti e le imprese sane con i propri mezzi ed i propri uomini, con le loro energie e la loro carica di generosità. (ANSA).
   


© Riproduzione riservata