Attualità Il pronostico

Covid, la Sicilia raggiungerà l’immunità prima del resto d’Italia

A questo ritmo l’Isola proteggerà l’80% dei residenti quasi un mese in anticipo rispetto alla media nazionale

Covid, la Sicilia raggiungerà l’immunità prima del resto d’Italia

 Ragusa - Neanche una settimana fa il raggiungimento dell’immunità di gregge in Sicilia era dato dagli algoritmi ai primi di settembre, ma con l’apertura della campagna vaccinale italiana e siciliana a tutti gli over 12 anche i cervelli elettronici hanno dovuto rifare i calcoli: in meno di una settimana la stessa piattaforma Lab4 rivede e anticipa a sabato 28 agosto 2021 la data in cui l’80% della popolazione sarà protetta dal Covid. Ancora due mesi e 20 giorni mantenendo il ritmo della media mobile a 7 giorni di dosi somministrate, che ad oggi è di 47.671 (di cui 4.372 sono monodose) richiami inclusi.

Ma ormai è corsa alla previsione: il pronostico del professor Vito Muggeo, del dipartimento di Scienze statistiche dell’università di Palermo, è per il primo settembre; mentre secondo altri conti, basati sull’app “Vaccini per tutti”, l’Isola toccherebbe il traguardo già il 25 agosto. Il dato che però emerge, tornando all’elaboratore del Sole 24 Ore, è che la nostra regione - a dispetto della classifica percentuale del sito governativo - acquisirebbe l’immunità in anticipo sul Paese, dove l'ultima media mobile settimanale è di 534.503 al giorno: la copertura dell’80% degli abitanti sarebbe quindi raggiunta il 21 settembre, fra 3 mesi e mezzo. 


© Riproduzione riservata