Attualità I conti sull'Isola

Covid Sicilia: 4 nuove zone rosse e 8 prorogate, ma l’Rt è a 1.1

Oltre 100 lockdown comunali, forse è ancora possibile evitare quello regionale

Oltre 100 lockdown comunali, forse è ancora possibile evitare quello regionale

 Ragusa - Quattro nuove "zone rosse" nel pallottoliere siciliano e proroga per altre 8: le ordinanze serali sui lockdown locali sono diventate ormai giornaliere come i bollettini dei contagi. Le nuove restrizioni disposte dal governatore Nello Musumeci - in vigore da venerdì 16 a mercoledì 28 aprile - riguardano: Catenanuova e Cerami, in provincia di Enna; Mussomeli, nel Nisseno; e Sant'Alfio, nel catanese. Le proroghe - da domani fino a giovedì 22 - sono state invece adottate per: Caltanissetta e Mazzarino, nel nisseno; Biancavilla, in provincia di Catania; Centuripe, Pietraperzia e Regalbuto, nell'ennese; Francavilla, in provincia di Messina; Lampedusa e Linosa, nell'agrigentino.

Tra i 17 comuni usciti invece dal novero ci sono Scicli e Acate: nel ragusano resta in rosso per ora solo Santa Croce Camerina. In tutta l’Isola sono oltre 100 le micro red zone. “Da questa settimana riconsideriamo i dati siciliani – scrive sul portale CoViSTAT19 l’università di Palermo, dopo lo choc dei numeri truccati -, che risultano un po’ peggiori di quelli nazionali (trend +1.9 e Rt 1.11). Anche le terapie intensive - confermano - restano crescenti da metà marzo. Se all'orizzonte il governo lascia trasparire possibili aperture, i dati chiedono invece prudenza e qualche ulteriore sacrificio”. Tuttavia, se il tasso di contagiosità restasse sotto 1.25, la parte arancione della Sicilia potrebbe continuare a sperare di restar tale.


© Riproduzione riservata