Attualità I colori delle regioni

Covid, Sicilia confermata in zona bianca dal 21 giugno: la nuova mappa

Mezza Italia in fascia bassa, tra una settimana tocca all’altra metà

Mezza Italia in fascia bassa, tra una settimana tocca all’altra metà

 Roma - L'Rt nazionale non è sceso ma nemmeno salito: è inchiodato a 0,68, lo stesso valore della settimana scorsa. In base al monitoraggio odierno della cabina di regia ministeriale, da lunedì prossimo diventano bianche Puglia, Lombardia, Lazio, Emilia-Romagna, Piemonte e provincia di Trento: 13 regioni su 21, per un totale di oltre 28 milioni di italiani, quasi la metà del Paese.

Diminuiscono i contagi, e quindi l'incidenza: la media nazionale è calata da 32 a 25 nuovi casi settimanali ogni 100mila abitanti. Con questa tendenza, da lunedì 21 giugno passeranno in zona bianca le restanti regioni, tra cui la Sicilia, che venerdì scorso aveva già un’incidenza a 40, sotto il tetto di 50 positivi necessario per il cambio. Ultima sarà la Val d'Aosta, il 28.

Un piccolo campanello d'allarme: tutte le regioni sono classificate a rischio basso tranne una, la Sardegna, a livello moderato. E' stata la prima a rientrare nella fascia con meno restrizioni, il 31 maggio, insieme a Friuli e Molise. La buona notizia invece è che negli ultimi 7 giorni nessuna regione ha superato la soglia critica di occupazione dei posti letto Covid in terapia intensiva o area medica: in entrambi i reparti il tasso è all’8%.


© Riproduzione riservata