Attualità La prospettiva

Covid, Sicilia immunizzata a fine ottobre: un mese dopo il resto d’Italia

Finito l’effetto-vacanza, comincia quello green pass: iniezioni in ripresa, ma il ritardo è tanto

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-09-2021/covid-sicilia-immunizzata-a-fine-ottobre-un-mese-dopo-il-resto-d-italia-500.jpg Finito l’effetto-vacanza, comincia quello green pass: iniezioni in ripresa, ma il ritardo è tanto

 Ragusa - Sembra alle spalle il calo di vaccinazioni registrato nelle prime settimane di agosto, fino al picco negativo della settimana post Ferragosto: siamo ancora lontani dai target pre-estivi, ma la tendenza è in risalita. A livello nazionale, nella settimana da lunedì 23 a domenica 29 agosto, si è raggiunta una media di 261mila iniezioni rispetto alle 211mila della settimana precedente: un incremento è del 23,7%.

Fa ben sperare che anche la regione rimasta più indietro: la Sicilia, ultima in Italia con solo il 57% di persone completamente immunizzate, registra quasi lo stesso trend in crescita, con una media settimanale passata da 17.600 somministrazioni a oltre 21mila (+20%). Oltre alla fine delle vacanze, per la maggioranza degli italiani, nello sprint ha inciso sicuramente pure l’introduzione del green pass.

Ad oggi in base ai calcoli di Lab24, il software IA del Sole24Ore, a questo ritmo ci vorranno ancora 24 giorni per coprire l’80% della popolazione nazionale vaccinabile: il traguardo dell’immunità collettiva arriverebbe quindi il 25 settembre 2021, in linea con le attuali previsioni del governo. Per quanto riguarda la Sicilia invece, secondo lo stesso algoritmo, ci vorrà esattamente un mese più per coprire la stessa percentuale di residenti: sull’Isola l’obiettivo sarebbe raggiunto il 25 ottobre 2021.


© Riproduzione riservata