Attualità

Donne: meeting Zonta International a Palermo

Donne: meeting Zonta International a Palermo

PALERMO, 21 OTT Vengono da tutta Italia ma anche da Germania, Svizzera e dal Principato di Monaco. Sono le delegate dei Distretti 28 e 30 di Zonta International, la più antica organizzazione al mondo per i diritti delle donne, presenti a Palermo dal 22 e 24 ottobre per l'Area meeting, svolta per la prima volta in presenza dopo le limitazioni dovute al Covid. A organizzare l'evento i due Club siciliani: Zonta Palermo Zyz e Zonta Palermo Triscele. Ad aprire il primo appuntamento il 22 ottobre alle 17.00 al Museo archeologico regionale Salinas sarà l'Assessore dei Beni culturali e dell'Identità siciliana, Alberto Samonà; presente anche il presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè. L'incontro affronterà il ruolo delle Donne come motore di ripresa.
    "Le donne sottolinea Maria Giambruno, presidente di Zonta Palermo Zyz sono il vero elemento innovativo del mercato, per diversi motivi: sono più flessibili al cambiamento, hanno maggiore resistenza allo stress, più alta propensione al sacrificio, sanno lavorare a rete e hanno capacità di ascolto e di empatia, sono tendenzialmente meno permeabili alle forme corruttive e naturalmente più inclini all'economia circolare e sostenibile. Inoltre, le imprese dirette da donne presentano incrementi di fatturato significativi già nel breve termine".
    "L'incontro aggiunge Caterina Di Chiara, Presidente di Zonta Palermo Triscele offre l'opportunità di far conoscere anche oltre Stretto la realtà in cui si muove il mondo economico siciliano in relazione alla presenza femminile".
    "I beni culturali dice l'Assessore Samonà sono una realtà particolarmente permeata dalla presenza di donne: la maggior parte delle Soprintendenze dei Beni culturali in Sicilia è guidata da donne e le donne dirigono anche numerosi musei e Parchi archeologici regionali. Non è un caso che il Museo Salinas, considerato un'eccellenza a livello internazionale sia proprio guidato da una donna, Caterina Greco, che ha avviato una vera e propria rivoluzione riguardo al ruolo del Museo nella società contemporanea e ai nuovi modi di comunicare la cultura".
    (ANSA).
   


© Riproduzione riservata