Attualità

Energia: analizza consumi elettrodomestici, app in contatore

Energia: analizza consumi elettrodomestici, app in contatore

SIRACUSA, 27 NOV Un piccolo apparecchio in grado di rivoluzionare il modo di leggere in consumi della bolletta di energia elettrica e quindi risparmiare rispettando l'ambiente.
    Una scatola nera del contatore che permetterà di acquisire una serie di dati che si potranno periodicamente analizzare. E' stato presentato oggi a Siracusa Effi100, lo smart meter che, grazie a un'app dedicata, consente di leggere in tempo reale i consumi sul proprio smartphone o tablet e di tenere agevolmente sotto controllo la propria "fattura energetica". Il "contatore intelligente" è frutto di un progetto portato avanti dalla società siracusana Gruppo Onda assieme al Dipartimento di ingegneria elettrica, elettronica e informatica dell'Università degli Studi di Catania e all'Istituto Euro Mediterraneo di Scienza e tecnologia di Palermo. Nella bolletta si potrà leggere, in maniera chiarissima ed inequivocabile, quanto "consuma" ogni singolo elettrodomestico collegato alla propria rete riducendo il "peso" della produzione di energia elettrica sull'ambiente nel segno della sostenibilità. "Grazie ad una serie di importantissime collaborazioni e partenariati con eccellenze della ricerca ha spiegato l'ingegnere Luigi Martines del Gruppo Onda abbiamo adesso dato vita ad uno strumento unico che sarà in grado di cambiare il paradigma tra cliente e consumatore, declinando i singoli consumi all'interno di casa e fornendo una serie di informazioni, dati e servizi che consentiranno di rendere sempre più chiari e consapevoli i propri consumi di energia elettrica". Il professor Orazio Tomarchio, presidente del corso di laurea in Ingegneria Informatica presso l'Università di Catania, ha spiegato che la collaborazione è nata nell'ambito "di due progetti della programmazione PO Fesr 2007/2013 regionale, Seee e Galacon, coinvolgendo docenti sia dell'area "elettrica" che dell'area "informatica". L'obiettivo fu quello di studiare, progettare e realizzare un sistema hardwaresoftware in grado di permettere agli utenti finali di avere piena consapevolezza dei propri consumi elettrici, anche dal punto di vista economico".
    A sottolineare quanto e come la tecnologia possa fornire nuovi strumenti per migliorare il lavoro, la produttività e la creatività delle persone è stato il professor Bartolo Sammartino, presidente dell'Istituto EuroMediterraneo di Scienza e Tecnologia. "Da anni lo Iemest è impegnato nella ricerca, sviluppo e innovazione in ambito energetico sia attraverso diversi progetti europei e nazionali sia attraverso l'attività di consulenza in favore delle imprese del settore ha osservato . Il ruolo che lo Iemest svolgerà per l'implementazione e lo sviluppo di Effi100 sarà mirato all'applicazione e sviluppo delle tecnologie del cosiddetto modello Industria 4.0: intelligenza artificiale, big data e analitics, user experience". (ANSA).
   


© Riproduzione riservata