Attualità Non solo Sicilia

Focolai Covid nelle località turistiche: la mappa nazionale

Decine di cluster in tutta Italia, con relativi isolamenti e quarantene, a una manciata di giorni ad agosto

Focolai Covid nelle località turistiche: la mappa nazionale

 Ragusa - Guai a chiamarle “zone rosse”, ormai quelle sono state abolite de facto dai nuovi indici di colorazione, definiti dalle ospedalizzazioni. Adesso sono tornati ad essere “focolai”, ma non creano meno disagi e apprensione per i turisti arrivati e quelli che devono ancora arrivare. Ecco di seguito l'elenco aggiornato, regione per regione, delle località di mare e di montagna in cui si sono registrate finora le maggiori impennate di contagi Covid, sperando che nel frattempo non se ne aggiungano altre.

Sicilia. Gli ultimi focolai sono sulle famose isole minori che dovevano essere “Covid free”:  14 per ora i positivi registrati a Stromboli, tra cui quattro camerieri di un ristorante che è stato chiuso e alcuni tassisti. "Tutto è iniziato sabato scorso - racconta un positivo in isolamento -, una turista è sbarcata sull'isola e dopo qualche giorno è risultata affetta dal Covid". A Salina c'è un giovane positivo e una decina di persone in quarantena, a Pantelleria quasi 70: un cluster, pare, dovuto a una festa privata.

Puglia. Focolaio in Salento, nella zona di Gallipoli, mentre altri 40 giovani del nord tra 16 e 19 anni sono in isolamento dopo essere rientrati da una vacanza a Manfredonia.

Lazio. Focolai con decine di contagi a Ostia e Fiumicino, sul litorale romano: a San Felice Circeo e Ponza è tornato l'obbligo di mascherine all'aperto.

Emilia-Romagna. Solo ieri 90 nuovi casi in provincia di Rimini, l’altroieri la chiusura per assembramento di due noti locali a Riccione e Cattolica.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg

Liguria. Venti membri dell’Amerigo Vespucci positivi ai test e la nave scuola della Marina è ormeggiata ora al porto di La Spezia, per la sua completa sanificazione: i controlli sono ancora in corso e chiunque dell’equipaggio risulterà positivo resterà isolato a terra per almeno una decina di giorni.

In montagna. Non ci s’infetta solo al mare ma anche in campagna: è successo a 10 turisti settentrionali in ritiro spirituale ad Anghiari, nell’entroterra aretino. A Sestriere, in Piemonte, 16 adolescenti tra gli 11 e 15 anni sono in quarantena nell’ex villaggio olimpico. Un hotel a Brentonico, sulle Dolomiti,  è stato chiuso dopo un focolaio scoppiato tra un’altra decina di ragazzi. Positivi anche 9 calciatori del Bari in ritiro a Lodrone, in Trentino , e 4 maestri di sci sulle alpi valdostane della Valtournenche.


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg