Attualità Chiaramonte Gulfi

Giornata dimostrativa sulla potatura dell’olivo

Prima giornata dimostrativa sulla potatura dell’olivo con utilizzo di macchine elettriche

Chiaramonte Gulfi - Si è svolta giorno 3 novembre, presso l’azienda agricola Cinque Colli a Mazzarronello Comune di Chiaramonte Gulfi, la prima giornata dimostrativa sulla potatura dell’olivo con utilizzo di macchine elettriche. Presenti gli studenti di agraria di Modica, operatori del settore e Tuttagricoltura, azienda leader nello sviluppo della meccanizzazione in agricoltura sud-est Sicilia.

E’ l’azienda Centro Amar di Salaparuta (TP), rappresentante per la Sicilia del marchio Infaco, a mettere in campo diverse macchine elettriche di ultima generazione dimostrando le qualità di applicazione e tutti i vantaggi del loro utilizzo sulla potatura dell’olivo. Durante l’operazione di potatura, il titolare dell’azienda agricola S. Giaquinta parlando della gestione dell’oliveto da reddito si sofferma più volte sull’importanza della luce nella produzione di olive di alta qualità e quindi rimarca l’importanza della potatura di produzione legata al sesto di impianto e forma di allevamento della coltura.

L’assaggio dell’olio, raccolto ed imbottigliato di recente, contraddistingue l’incontro successivo rendendo edotti i presenti sulle proprietà organolettiche e sulla preparazione della bottiglia di olio. L’azienda coltiva oltre 5000 piante di olivo e produce due tipologie di olio mono cultivar, l’olio tonda iblea e l’olio moresca. Un primato di quantità e qualità di olio extravergine che attesta da un lato la vocazione del territorio e dall’altra le capacità imprenditoriali legate alle scelte di produzione e valorizzazione del prodotto.

A conclusione della giornata l’applicazione pratica della macchina agevolatrice della raccolta delle olive sempre della Infaco. Dimostrazione che mette in risalto le potenzialità di lavoro, la leggerezza e la semplicità d’uso della macchina. Una giornata molto interessante, a parere di tutti i presenti, che bisogna ripetere in quanto la nostra olivicoltura merita di essere sostenuta e sempre migliorata in tutti i suoi aspetti. Essa costituisce, sempre di più negli anni, un’attività imprenditoriale di alto reddito dove ancora è possibile e conveniente investire capitale e lavoro.


© Riproduzione riservata