Attualità Ispica

In ricordo di Salvatore Santocono

E' scomparso oggi a 60 anni

In ricordo di Salvatore Santocono

Ispica - Ricordare Salvatore Santocono è un’impresa difficile da racchiudere in poche righe. Salvatore ha incarnato il senso stesso dell’altruismo senza mai risparmiarsi.
Conosceva tutti, si interessava di tutto. Lui era fatto così. Il suo mondo era l’automobile, una professione che amava e che gli era stata tramandata dal padre e che lo aveva reso noto e conosciuto in tutta Italia. Dicevi Santocono e tutti capivano che parlavi di macchine. E’ stato un testimone straordinario di questa terra e ha rappresentato un pezzo di storia dell’automobile e dell’imprenditoria nella nostra comunità.
Affabile, divertente, sagace, come non ricordare le sue celebri “terzine”, come quella: “I soldi nell’acquisto di un’automobile non sono mai un problema, di fronte al piacere di guidarla”.
La vocazione di Salvatore nel trasmettere emozioni agli amanti delle quattroruote, la forza e le emozioni che sapeva trasmettere con le sue parole, lo rendevano un amico tra gli amici. Tratti gentili, voce appassionata, inesauribile vitalità, amore per le auto e una sconfinata dedizione per la sua famiglia, per la sua adorata moglie Agata, per i suoi due figli. Francesco, già alla guida della storica azienda con il piglio del predestinato, Salvina, figlia del suo sogno, quello di vederla in ospedale ad aiutare il prossimo. La migliore esortazione alla quale si era aggrappato.
Dire Santocono in Sicilia vuol dire auto perché Salvatore ha legato il suo nome al suo lavoro in maniera inscindibile. Negli ultimi anni ha lottato contro il male, non facendo mancare mai l’energia ai suoi cari. Oggi resta vivo nell’amore per la vita, per il lavoro, per la famiglia, nel ricordo di quanti lo hanno amato per il suo tratto gentile, sorridente e irraggiungibile.


© Riproduzione riservata