Attualità Ragusa

La storia del macellaio padre a sua insaputa da Barbara d'Urso

Le sensazioni degli uomini della squadra mobile sono state indirizzate sin da subito verso la ricerca di "una verità altra"

La storia del macellaio padre a sua insaputa da Barbara d'Urso

Ragusa - Anche Pomeriggio Cinque, condotto da Barbara d'Urso, è tornato questa sera a parlare della vicenda di Vittorio Fortunato, il neonato abbandonato in un cassonetto in via Saragat a Ragusa. La trasmissione di Canale 5 ha intervistato il capo della squadra mobile di Ragusa, Luigi Bianco, il quale ha spiegato che solo grazie all'intuito della sua squadra di investigatori, e alle contraddizioni in cui è caduto il macellaio, è stato possibile ristabilire la verità dei fatti accaduti la sera del 4 novembre. 

Il tipo di indagine infatti non ha consentito accertamenti tecnici. Ma le sensazioni degli uomini della squadra mobile sono state indirizzate sin da subito verso la ricerca di "una verità altra" rispetto a quella raccontata dal macellaio. 


© Riproduzione riservata