Attualità Modica

La toga sulla bara di Antonio Borrometi

"Mancherà alla Sicilia, alla sua Modica, e mancherà agli amici"

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-01-2022/la-toga-sulla-bara-di-antonio-borrometi-500.jpg La toga sulla bara di Antonio Borrometi

Modica - La toga di avvocato sulla bara. Sono stati celebrati oggi pomeriggio, nella chiesa di San Pietro, a Modica, i funerali dell'avvocato Antonio Borromenti, uomo politico, già deputato regionale e nazionale. "Ricca umanità e valori più alti della fede cristiana". Così nel suo messaggio, il Vescovo di Noto Antonio Staglianò, ha descritto l'eredità spirituale che lascia l'onorevole Borrometi. 

Anche l'arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice ha mandato il proprio messaggio di cordoglio per la scomparsa di Antonio. I funerali sono stati trasmessi in diretta da Video Regione. Rino la Placa, presidente degli ex parlamentari regionali siciliani: "Nella legislatura all'Ars, Borrometi scelse di stare accanto a Sergio Mattarella, a Pierluigi Castegnetti, a Leopoldo Elia. Furono anni difficili, di scelte dure. Antonio scelse il cattolicesimo democratico. Fu eletto poi alla Camera, con Romano Prodi, dove continuò a far valere la sua dimensione di giurista. Un decennio straordinario". 

“Antonio Borrometi è stato un uomo, un professionista, uno sposo dal volto gentile e sorridente”. Così lo ha definito il vicario generale della Diocesi di Noto Mons. Angelo Giurdanella, che ha concelebrato la funzione religiosa nella chiesa di San Pietro. Con Monsignor Giurdanella anche il parroco di San Pietro, Padre Antonello Abbate, e Don Umberto Bonincontro, da sempre amici di Antonio Borrometi. Presente il sindaco Ignazio Abbate, e molti parlamentari. Alle esequie anche Don Antonio Coluccia, prete di frontiera nella borgata romana di San Basilio e parroco della Chiesa di San Filippo Apostolo nel quartiere nord di Grottarossa, che Paolo, figlio del parlamentare, assente per motivi di salute, ha voluto chiamare ad officiare. 

Il sindaco di Militello Val di Catania ed ex europarlamentare Giovanni Burtone: "Antonio fu chiamato dalla Dc in un momento di crisi dei valori, raccolse subito grandi consensi. Aveva una profonda cultura giuridica, appresa all'Università, ma anche nello studio del padre Pietro, un principe del Foro". "Mancherà alla Sicilia, alla sua Modica, e mancherà agli amici". 


© Riproduzione riservata