Attualità Chiaramonte Gulfi

Lo Scirocco si è mangiato l'uva da tavola

Le temperature torride registrate nel periodo dal 18 al 28 giugno hanno causato l'appassimento dei grappoli in piena formazione

Lo Scirocco si è mangiato l'uva da tavola

Chiaramonte Gulfi - "Coltivazione dell'uva danneggiate dallo Scirocco in gran parte della Sicilia e in particolare nei comuni di Caltagirone, Mazzarrone, Licodia Eubea, Acate, Comiso, Chiaramonte e Gulfi, dove le temperature torride registrate nel periodo dal 18 al 28 giugno hanno causato l'appassimento dei grappoli in piena formazione, danneggiando notevolmente le aziende agricole, produttrici di uva di qualità, tutelata dal marchio Igp".

La denuncia è dei deputati 5 stelle alla Camera Gianluca Rizzo e Eugenio Saitta che per questo hanno interrogato il ministro delle Politiche agricole e forestali Stefano Patuanelli e quello del Lavoro e Politiche sociali Andrea Orlando "per capire quali interlocuzioni sono state avviate con la Regione Siciliana per definire un piano di ristoro e quali iniziative il Governo intenda assumere al fine di attivare il fondo di solidarietà nazionale per i danni causati da eventi atmosferici di carattere eccezionale, determinando la concessione di contributi in conto capitale per i danni alle colture ed agevolazioni previdenziali a favore delle aziende, ai sensi de decreto legislativo 102 del 2004".


© Riproduzione riservata
https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1631185761-3-minauda.jpg