Attualità Pozzallo

Migranti: sbarco di Capodanno a Pozzallo, bimbi e ustionati da carburante

14 i bambini sotto un anno, il più piccolo ha compiuto 3 settimane in mare

https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-12-2021/migranti-sbarco-di-capodanno-a-pozzallo-bimbi-e-ustionati-da-carburante-500.jpg Migranti: sbarco di Capodanno a Pozzallo, bimbi e ustionati da carburante

Pozzallo - Si svolgeranno domani le operazioni di sbarco dei 440 migranti a bordo della 'Sea Watch 3' approdata oggi pomeriggio a Pozzallo. Sulla nave della ong tedesca sono saliti i funzionari dell'Usmaf, il team di sanità marittima guidato da Vincenzo Morello per i primi controlli medici. In banchina anche Alberto Mallardo, advocacy officer della Sea Watch. A bordo 149 minori non accompagnati di età compresa tra gli 8 e i 17 anni; 35 sono assieme alle loro famiglie. Otto sono le donne in stato di gravidanza delle 116 presenti; 14 i bambini sotto un anno, il più piccolo ha compiuto 3 settimane in mare.

"Alcune tra le persone soccorse sono a bordo da 7 giorni. Il nostro team medico a bordo - dice Mallardo - ci segnala che diverse persone tra i sopravvissuti a bordo, già al momento del salvataggio avevano segni di malnutrizione e disidratazione. Ieri alcune persone avevano iniziato uno sciopero della fame. Ci saranno i check medici di Usmaf per protocolli covid e per i controlli sanitari e verranno fatti sbarcare i casi medici più urgenti". Ci sarebbero diverse persone con ustioni da carburante.

"Speriamo possano iniziare a sbarcare anche i bambini piccoli ma non ne abbiamo certezza - conclude Mallardo - sappiamo che non tutti verranno trasferiti domani sulla nave quarantena. Non vi potranno certo salire i minori non accompagnati e, a seconda delle gestione, delle autorità locali potrebbero essere diretti a centri di accoglienza sul territorio anche i minori accompagnati più vulnerabili. Vedremo". Mallardo
ricorda che rispondendo prontamente alla richiesta di aiuto dalla nave, già due giorni fa la Guardia costiera italiana aveva portato a bordo latte in polvere e pannolini.
Oggi la prefettura ha provveduto a portare in banchina acqua e generi di prima necessita' per affrontare la notte. Considerato
il numero consistente di persone a bordo, stipate ovunque, potrebbe non essere possibile effettuare i tamponi per rilevare la presenza o meno del Covid, operazione che oggi potrebbe essere riservata solamente a chi verrà trasferito per ragioni mediche.


© Riproduzione riservata