Attualità

Mostre: le foto satellitari di Serradifalco al Forum Palermo

https://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/05-08-2022/1659694511--news-ragusa.jpg&size=NANx500c0 Mostre: le foto satellitari di Serradifalco al Forum Palermo

PALERMO, 05 AGO Spazio/Terra è il titolo della mostra fotografica di Max Serradifalco che verrà inaugurata sabato, 6 agosto, a Forum Palermo.
    Per un intero mese si potranno ammirare, in piazza Water, dieci tra le opere più significative dell'artista palermitano, noto per le sue foto satellitari, tra le quali: l'immagine di un'isola della Polinesia francese che ricorda per forma e colori la Sicilia. L'idea di Max Serradifalco, che torna ad esporre al centro commerciale dopo 10 Years of Photography di cinque anni fa, è quella di fare viaggiare, in maniera virtuale, lo sguardo del visitatore, ed è così che si possono ammirare dall'alto, o meglio dallo spazio, luoghi lontani e pieni di fascino come la Namibia, l'Argentina, il Sudan, la Polinesia francese, il Qatar, o terre ostiche e difficili da raggiungere come la Groenlandia.
    "Lo scopo della mostra spiega Serradifalco è quello di diffondere la cultura della bellezza a un pubblico sempre più vasto e Forum Palermo, che accoglie ogni giorno migliaia di visitatori, è il luogo ideale per sensibilizzare lo spettatore all'arte".
    Max Serradifalco è stato tra i primi artisti a creare, attraverso il web, serie fotografiche con l'uso esclusivo di mappe satellitari, realizzando circa duecento opere che ha esposto in musei, fondazioni e gallerie d'arte. Premiato agli Ipa di Los Angeles e al Mifa di Mosca, alcuni suoi lavori sono stati selezionati per la TV Samsung The Frame, pubblicati nel volume Behance di Adobe e in Arte e tecnologia del terzo millennio edito da Electa per I Quaderni della Collezione Farnesina. Alcune sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private in Europa e negli Stati Uniti.
    La mostra Spazio/Terra, allestita in piazza Water (ingresso lato Mediaworld), si può visitare gratuitamente tutti i giorni.
    (ANSA).
   


© Riproduzione riservata