Attualità Pizza Day

Oggi è il Pizza day: festa "home made" per il simbolo made in Italy

Oggi 17 gennaio, in occasione della Festa di Sant’Antonio, patrono dei pizzaioli napoletani, va in scena la prima edizione della Giornata Mondiale della Vera Pizza Napoletana.

Oggi è il Pizza day: festa "home made" per il simbolo made in Italy

La pizza è il piatto italiano più famoso esportato e apprezzato in tutto il mondo. Oggi, domenica 17 gennaio, si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della pizza, dal 2017 divenuta Patrimonio Unesco. In occasione della Festa di Sant'Antonio, patrono dei pizzaioli napoletani, andrà in scena la prima edizione del Vera Pizza Day una maratona streaming per tutti gli appassionati.

Secondo voi esiste qualcosa di più buono della pizza? Mozzarella filante, gusto intenso, sapore mediterraneo, la pizza è davvero irresistibile. E' un alimento sano e completo che può essere gustato in qualsiasi momento dell'anno e della giornata che si presta a moltissime interpretazioni anche per chi è a dieta. La pizza è il piatto più rappresentativo del made in Italy e piace proprio a tutti, grandi e piccini. Ogni giorno si sfornano 8 milioni di pizze a testimonianza del fatto che nessuno può farne a meno, con un giro di affari del comparto di 15 miliardi di euro annui. La Campania è la regione con il maggior numero di attività: circa il 16% del totale italiano, seguita dalla Sicilia (13%), il Lazio (12%), la Lombardia ed dalla infine dalla Puglia (10%).

La scelta del 17 gennaio, come data per celebrare questo piatto, amato in tutto il mondo, è dovuta ad un’antica usanza: sembra che in tale data i pizzaioli napoletani chiudessero le loro attività, concedendosi un giorno di pausa per riunirsi e accendere un fuoco di ringraziamento per il loro Santo protettore, Sant’Antonio Abate. Oggi la ricorrenza è invece un’occasione per iniziative speciali dedicate al gustoso piatto.

Un evento globale per festeggiare il Vera Pizza Day nella giornata che celebra i pizzaioli.
Per questa edizione del Pizza Day, sono stati coinvolti 13 Paesi, 13 lingue differenti tra le quali l’arabo, il coreano, il thailandese e una chiusura in grande stile in lingua napoletana. E per la prima volta una masterclass sulla pizza raccontata con il linguaggio dei segni. Da Napoli a Napoli, in un giro del mondo che durerà 24 ore e che farà tappa in 13 Paesi con 17 masterclass che vedranno protagonista la pizza verace napoletana. Qui di seguito il programma della prima edizione del Vera Pizza Day, l’evento globale con il quale AVPN celebrerà la festa di Sant’Antonio, patrono dei pizzaioli. E che potrà essere seguito collegandosi alla pagina facebook dell’AVPN www.facebook.com/verapizzanapoletana

Lo scopo del Pizza Day è quello di raccontare e promuovere uno dei prodotti più amati al mondo e di farlo coinvolgendo gli appassionati di ogni latitudine che potranno collegarsi, nel corso della maratona streaming, e seguire una delle tante lezioni che vedranno protagonisti alcuni dei più importanti maestri pizzaioli dei vari continenti. Basterà munirsi di ½ litro d’acqua, 1 kg di farina 00, lievito di birra fresco, sale, pomodoro pelato, fiordilatte o mozzarella, olio extravergine e basilico e prepararsi a seguire i consigli di alcuni dei più grandi interpreti della pizza per poter sfornare un prodotto con tutti i crismi.

L’iniziativa Vera Pizza Day, è realizzata con il sostegno della Regione Campania e il patrocinio morale del Comune di Napoli.
 


© Riproduzione riservata