Attualità Chiaramonte Gulfi

Olivicoltura, a Chiaramonte si magnifica l'olio

Show Cooking e Master Class: è iniziato “Olio e NonS’Olio”

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/12-11-2022/olivicoltura-a-chiaramonte-si-magnifica-l-olio-500.jpg Olivicoltura, a Chiaramonte si magnifica l'olio

Chiaramonte Gulfi - E’ iniziato ieri, 11 novembre, il grande evento chiaramontano dedicato all’olio extravergine d’oliva: Olio e NonS’Olio è stato ufficialmente inaugurato con un convegno che si è svolto in Sala Leonardo Sciascia, uno show cooking inaugurale e l’avvio delle master class dedicate all’olio, al vino e alla birra.

Il convegno, dedicato al tema “Olivicoltura: alimentazione e ambiente”, ha segnato l’apertura di questa edizione che, tornata dopo più di dieci anni d’assenza, vuole dare grande slancio a quello che è il prodotto più rappresentativo del territorio chiaramontano.

I relatori si sono susseguiti per parlare non solo delle caratteristiche organolettiche dell’olio, ma anche per tracciare le nuove prospettive in campo agricolo e, soprattutto, fornire una visione circa il futuro dell’olio e la sua sostenibilità.

Dopo i saluti istituzionali affidati al vice sindaco Elga Alescio, hanno preso la parola il dottor Umberto Godano del Consorzio di Tutela dell’Olio extravergine d’oliva Dop Monti Iblei, Giosuè Catania, presidente del consorzio di tutela dell’olio extravergine d’oliva Dop Monte Etna, Fabio Di Francesco, presidente Slow Food Sicilia e Giuseppe Oddo, presidente della comunità Slow Food Bio Distretto Borghi Sicani.

Relatori del convegno, importanti personalità del mondo della ricerca e dell’imprenditoria del settore: la professoressa Maria Lisa Clodoveo, dell’università degli studi di Bari, intervenuta sul tema del claim salutistici e la componente polifenolica dell’olio extravergine d’oliva.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1669191600-3-garibaldi.gif

Emilia Arrabito, direttore di SVIMED onlus – Centro EuroMediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile, ha parlato invece del Cluster Aristoil per la promozione e dell’indicazione salutistica nell’olio EVO.

Intervento anche quello di Corrado Paternò Castello, fondatore e amministratore di Boniviri, società benefit siciliana che commercializza prodotti alimentari di alta qualità seguendo tre obiettivi: valorizzare le aziende agricole d’eccellenza, sviluppare prodotti eco-friendly e avvicinare il mondo di chi consuma a quello di chi coltiva. Castello, è stato inserito nella 50 Next, la prestigiosa lista dei 50 under 35 che stanno influenzando il mondo della gastronomia. E infatti, il suo intervento ha voluto porre l’accento sulla filiera olivicola tra sostenibilità e carbon neutral.

https://immagini.ragusanews.com//immagini_banner/1669191600-3-garibaldi.gif

Infine, intervento di Filippo Ferlito, ricercatore presso il CREA e autore di diverse pubblicazioni scientifiche, ha parlato della gestione sostenibile dell’oliveto.

Al presidente del Consorzio Chiaramonte, dottor Francesco Scollo, la conclusione dei lavori che, in realtà, si sono aperti proprio con il grande convegno di ieri sera. E infatti, subito dopo, si è svolto un interessantissimo show cooking proposto dalla scuola alberghiera “Principi Grimaldi”, sezione di Chiaramonte Gulfi, che in diretta hanno preparato un piatto che è stato degustato sul posto da tutti coloro che hanno partecipato al primo evento di Olio e NonS’Olio. Guidati dal professor Giovanni Brullo e dal giornalista gastronomico e chef Davide Di Corato, i ragazzi della scuola alberghiera hanno portato all’attenzione del pubblico una bruschetta con macco di fave pastorizzato e conservato sott’olio e valiale di pomodoro e olive ncaminate, un’antica ricetta contadina a base di olive nere rivisita a proposta.

Subito dopo lo show cooking sono state ufficialmente inaugurate le master class, organizzate dal Consorzio Chiaramonte. Due quelle dedicate all’olio: “OPERA OLEI” a cura dei moderatori Dott. Riccardo Randello e Dott. Sergio Pappalardo e “TUTTA TONDA”.

Al vino, invece, dedicata la master class “La magia delle bollicine della Sicilia sud-orientale e “Le peculiarità del Cerasuolo di Vittoria Docg. Speciale master class anche dedicata alla birra e ai formaggi caprini, a cura del maestro birraio Stefano Ferrante. Queste master class sono state realizzate grazie al coordinamento del direttore del Consorzio Chiaramonte, Mario Molè che dichiara: “Queste manifestazioni con esperti del settore sensibilizzano il consumatore ed esaltano gli abbinamenti delle eccellenze del territorio come birra e formaggi caprini, bollicine e cibi del territorio preparati dalla scuola alberghiera e dallo chef  chiaramontano per adozione Davide Di Corato e dal giornalista somelier Dott Luigi Salvo”.

Olio e NonS’Olio continua anche oggi, 12 novembre, nell’attesa dell’apertura dell’area food prevista per le 17.30.


© Riproduzione riservata