Attualità Re Panettone 2022

Re Panettone 2022, elegge la Campania, terra del dolce di Natale

Milano ha celebrato nell’ultimo fine settimana di novembre, il 26 e il 27, il suo dolce-icona con la due giorni della XV edizione di Re Panettone

https://immagini.ragusanews.com//immagini_articoli/27-11-2022/re-panettone-2022-elegge-la-campania-terra-del-dolce-di-natale-500.jpg Re Panettone 2022, elegge la Campania, terra del dolce di Natale

Milano - Re Panettone 2022 elegge la Campania terra del dolce di Natale nato a Milano. I premi tradizionale e innovativo a Ascolese e I Marigliano
Milano ha celebrato nell’ultimo fine settimana di novembre, il 26 e il 27, il suo dolce-icona con la due giorni della XV edizione di Re Panettone, presso il Palazzo del Ghiaccio, splendido edificio in stile Liberty voluto dal campione nazionale di pattinaggio, il Conte Alberto Bonacossa, e inaugurato il 28 dicembre 1923.
La rassegna prevede una due giorni dedicata ai panettoni artigianali e alle varianti lievitate d'eccellenza, accomunate dall'uso di soli ingredienti naturali, a cominciare dal lievito madre.
Quest'anno presenti a Milano oltre 30 pasticcieri provenienti da tutta Italia, tra cui Giuseppe Mascolo, vincitore della Coppa del Mondo del Panettone 2022, Fiorenzo Ascolese di San Valentino Torio (Sa), vincitore del Premio Re Panettone categoria Panettone 2017 e Italo Vezzoli, In Croissanteria di Carobbio degli Angeli (Bg) vincitore del Premi o Re Panettone categoria Panettone 2017.
Il tradizionale appuntamento con Re Panettone è stato ideato e organizzato da Stanislao Porzio nel lontano 2008. Docente di scrittura creativa e copywriter, insegnante di musica al Conservatorio, organizzatore di eventi e autore di sei libri dedicati alla cultura della cucina. Poco dopo la pubblicazione del volume “Il panettone: storie, leggende e segreti di un protagonista del Natale”, Porzio, nel 2008, dà il via alla prima edizione milanese di Re Panettone.
Sin dall’inizio si svolge a fine novembre nel capoluogo lombardo, anche se non sono mancate edizioni in altre città. Durante l’evento in esposizione figurano panettoni artigianali d’eccellenza che devono tutti rispondere a precisi requisiti, fra cui quello di usare solo ingredienti naturale, evitando assolutamente additivi e semilavorati.
Tra le iniziative pubblicizzate durante l’evento, vi sono poi la “Certificazione Re Panettone”, che garantisce che i prodotti recanti tale bollo siano stati realizzati solo con lievito madre, ingredienti naturali e senza additivi o semilavorati; e la petizione per far riconoscere il Panettone patrimonio immateriale dell’UNESCO.


Ecco tutti i lievitati che si sono aggiudicati un posto sul podio.
Re Panettone Milano 2022: i lievitati vincitori
Come da consuetudine, anche in questa edizione il confronto si è svolto del tutto alla cieca. Questa è la classifica dei vincitori del Re Panettone Milano 2022, per la categoria Panettone (i classici, insomma):
Ascolese del capo Pasticciere Fiorenzo Ascolese
Slama del capo Pasticciere Alessandro Slama
Guariglia del capo Pasticciere Nicola Guariglia
Ascolese La Boutique dei Lievitati, sulla sua pagina Facebook, ha gioito per la vittoria, ricordando che si erano aggiudicati il primo posto anche nel corso del 2017 .
Secondo posto per Alessandro Slama, pastry chef di Ischia, mentre al terzo posto troviamo il panettone di Nicola Guarigilia, mastro artigiano ed esperto di lievitazione naturale.
Ci sono poi i vincitori di Re Panettone 2022 nella categoria Lievitato Innovativo (le rivisitazioni creative, in pratica):
Marigliano del capo Pasticciere Alessandro Marigliano: Panettone alle alghe e alici del Cantabrico
Elite del capo Pasticciere Pietro Cartabia con Pepas
Rampinelli Mac Mahon del capo Pasticciere Andrea Rampinelli con Dolce Autunno
Andando a vedere la classifica dei panettoni più originali e innovativi, al primo posto troviamo l’insolita combinazione del Panettone con alghe e alici dei fratelli Marigliano: come di consueto propongono un lievitato tradizionale, ma con echi che ricordano la Campania, il loro territorio.
Secondo posto per il panettone Pepas della pasticceria Elite di Vimercate, in provincia di Milano, nota anche per il suo panettone al Pistacchio e quello ai Tre Cioccolati. Terzo posto per la Pasticceria Mac Mahon di Rampinelli, sempre a Milano. Fra l’altro Rampinello Mac Mahon era presente anche nella classifica 2019, sempre nella sezione Lievitato Innovativo.

La storia del Manzapanettum.
Ma realmente il panettone è Nato a Milano? Il Panettone Siciliano è nato prima di quello lombardo?
Il Manzapanettum chiamato anche Panfarcito, si faceva in Sicilia già nel XIV secolo.
Era farcito con passolina, miele e mandorle. Già nel XIV secolo, infatti, sarebbe esistito nella nostra isola un dolce chiamato “Panfarcito“, a base di miele, mandorle e passolina, cioè uva passa. A illuminarci sull’argomento è una ricerca del Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani: questa testimonianza, infatti, si trova in un bollettino pubblicato nel 1983.
I Siciliani, quindi, avrebbero inventato un antenato del panettone: un pane farcito, lievitato e ripieno di uva passa e canditi. Il nome siciliano non ha nulla a che vedere con quello milanese, però, quando si parla di ingredienti, forma e tempi di cottura, beh, siamo molto vicini.


© Riproduzione riservata