Attualità Brutte notizie

Ritardi nella consegna dei vaccini Pfizer per un mese

Vaccini, Pfizer: “Consegne rallenteranno a gennaio-febbraio”

Ritardi nella consegna dei vaccini Pfizer per un mese

Allarme per i ritardi nelle consegne del vaccini anti-Covid. Il governo tedesco ha confermato che le consegne di vaccini Pfizer nell'Ue subiranno un rallentamento, per un periodo che Berlino quantifica in «3-4 settimane». Le consegne ai Paesi dell'Ue di quantità pianificate di vaccini Pfizer-BioNTech subiranno ritardi a causa di lavori presso l'impianto in cui vengono prodotti, ha reso noto il ministero della Sanità tedesco. «Non appena ho saputo del ritardo ho chiamato l'amministratore delegato di Pfizer che mi ha rassicurato che tutte le dosi previste per l'Ue saranno consegnate nel primo trimestre», assicura la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen.

«La Commissione europea e, tramite essa, gli Stati membri dell'Ue sono stati informati che Pfizer non sarà in grado di soddisfare pienamente i quantitativi di consegna promessi per le prossime tre o quattro settimane a causa di lavori di ristrutturazione dell'impianto de Puurs», in Belgio, spiega una nota del ministero.

Sei ministri della Salute dell'Unione europea hanno indirizzato una lettera alla Commissione europea per esprimere «grave preoccupazione» per i ritardi nella consegna del vaccino contro il coronavirus sviluppato da Pfizer e BioNTech. I ministri di Danimarca, Estonia, Finlandia, Lettonia, Lituania e Svezia definiscono «inaccettabile» la situazione che a loro parere «diminuisce la credibilità del processo di vaccinazione».


© Riproduzione riservata